mercoledì 28 dicembre 2016

3 Lezioni (toste) e 4 Nuovi Propositi



Sarà il periodo di Luna calante, sarà l'avvicinarsi della fine dell'anno ma mi sembra il momento giusto per fare un bilancio delle Lezioni imparate durante il 2016 e buttare giù i Propositi per il 2017.

E' stato un anno complesso, lo dico subito.
Complesso è un eufemismo, quei giri di parole per addolcire la pillola. Togliamo lo zucchero e diciamo le cose come stanno. E' stato un vero casino.

E' l'anno in cui ho pianto di più, ho sofferto di più, mi sono disperata di più.
Alla fine, quello in cui ho imparato di più. Un gran maestro, questo 2016.


Tre lezioni

  1. Fare del recupero di me stessa la priorità assoluta della mia vita non è un optional.
  2. Se vado a pezzi mi porto tutti dietro: figlio, genitori, amiche. Semplice, ma vero. E in più divento un peso perché sono loro a doversi occupare di me.    
  3. Se smetto di ascoltare il mio intuito, perdo la connessione profonda e preziosa con me stessa. E ho scoperto che è molto rischioso. Finisco col fare quel che mi convinco sia meglio per me, anziché quel che è davvero giusto per me. Mi perdo. Com'è potuto succedere? Le false convinzioni e manipolazioni hanno fatto leva sulle mie debolezze. Come ho risolto questa cosa? Guardando le mie debolezze senza vergognarmene, accettandole e infine rinforzandole finché non sono state più tali.
  4. Occuparmi personalmente della mia indipendenza economica è vitale. La gestione finanziaria non può essere delegata perché da quella dipende la mia libertà. Occuparsi dei soldi può sembrare noioso, ma il denaro è potere: il potere di scegliere liberamente cosa fare della propria vita.


Propositi per il 2017

  • Incontrarmi con un'amica almeno una volta alla settimana per un tè, chiacchiere in libertà e risate sceme
  • Trovare una stanza tutta per me
  • Lavorare per una settimana da una località insolita
  • Ascoltare la pancia ogni volta che devo prendere una decisione


A cosa mi serve imparare le Lezioni e definire i Propositi? Ad allineare la mia vita a ciò che sono veramente.

Lezioni + Propositi = Allineare la mia vita a ciò che sono davvero


Hai capito quali sono le lezioni che ti sono arrivate quest'anno? E i Propositi per quello nuovo li hai già scritti? 
Mi piacerebbe conoscerli!
Scrivimi o condividili nei commenti.



p.s. vuoi che i Propositi si realizzino? Scrivili su un pezzo di carta e sotterra il foglio vicino a un albero.

martedì 20 dicembre 2016

Dove stai andando? (Dal Sogno al Progetto)


La vita, si sa, fa strani giri.
A volte fa un passo indietro, altre ne fa alcuni laterali, poi sembra fermarsi e invece prende la rincorsa e compie un mega balzo in avanti. E soprattutto non procede in maniera lineare.

La vita è un Cerchio, dicono i saggi.
E la mia adesso sta procedendo così, con un ritorno alle origini, alla base.

Ho iniziato tanti anni fa studiando Economia e Commercio, di cui ti avevo raccontato un aneddoto curioso in questo post, e dedicandomi dopo la laurea al Web Marketing. Poi un'ernia del disco ha fatto dolorosamente deviare la mia vita e incontrare le discipline orientali. Da allora il mio sguardo si è allargato.

Ho imparato ad ascoltare il mio corpo e la mia anima e a rispettarli, mi sono lasciata attraversare dalla spiritualità e l'ho lasciata entrare nella mia vita e nel mio lavoro.

Ora il richiamo della Terra si è fatto più forte, soprattutto per me che sono un Capricorno.
E la Terra è anche concretezza, costruire, progettare, realizzare, vedere partire nuovi business. Il tuo. Un business con l'anima. Questa cosa mi elettrizza molto!

Così nella pianificazione del 2017 ho inserito una nuova attività che ti proporrò nei prossimi mesi.

Si chiama Dal Sogno al Progetto: lancia il tuo Biz con cui ti seguo nella creazione del tuo Business Plan.

Un'altra opportunità per sbloccare la tua vita, questa volta in ambito business.

Questo è il mio ritorno alle origini. Ora sai perché ti voglio accompagnare nel far decollare il tuo Biz. Un'attività tutta tua, cucita su di te. Dal Sogno al Progetto.

Alle 10 ti invio la newsletter, aprila e compila il questionario per partecipare a uno dei 5 Business Plan gratuiti che metto a disposizione. Sarà colorato, creativo e terrà conto della tua personalità e soprattutto ti aiuterà a mantenere la rotta (che a navigare a vista si naufraga).

Vuoi essere dei nostri?


p.s. Non sei sicuro di sapere cos'è un Business Plan? te lo spiego qui (clicca sopra).



martedì 13 dicembre 2016

I miei Regali per Te per Natale e il Nuovo Anno (Life e Biz)



Questo mese c'è il mio Compleanno e poi c'è Natale e toh! le due cose coincidono! Se stai per dire che è una sfiga galattica, sì insomma, un regalo solo, eccetera ti posso assicurare che invece è qualcosa davvero speciale, magico.

Insomma, guardati intorno: tutto il mondo sta festeggiando!
Luci colorate, vetrine con millemila meraviglie, alberi super addobbati... In quale altro periodo dell'anno accade? Ecco.

Quest'anno voglio festeggiare con te e il regalo te lo faccio io.
Anzi, sai che c'è? Che dato che è Natale + Compleanno i regali sono due. Figo!

Il primo è "Meravigliosoo 2017 (bye bye 2016)!" che ti aiuta a prendere consapevolezza dell'anno che sta finendo, questo 2016 così complesso, impegnativo, stimolante, devastante (addirittura?! eh, in alcuni casi per qualcuno è andata anche così), ma senza consapevolezza non c'è crescita e quindi coraggio: anziché andare avanti con il pilota automatico (e la testa infilata nella sabbia) prendi in mano la tua vita e traghettala fino al prossimo anno con questo PDF che ho pensato per te e che ricevi con la mia prossima newsletter.

Non sei ancora iscritto?  Rimediamo subito, clicca qui: http://eepurl.com/bVHQiz

Il secondo è la possibilità di partecipare a "Sblocca la tua vita: Lancia il tuo Biz", ovvero uno dei 5 Business Plan gratuiti per te che vuoi avviare la tua attività in proprio o che ce l'hai già ma non hai ancora fatto un BP.
Nella prossima newsletter riceverai tutti i dettagli su come partecipare.
Non sei ancora iscritto? Il link è sempre quello sopra.

Il 20 dicembre controlla la tua email: c'è posta per te!


martedì 6 dicembre 2016

Il giorno in cui mia madre ha detto: "Ma quanto è brutta!" (e tutti si sono messi a ridere)




Più o meno funzionava così: era domenica pomeriggio, eravamo seduti in salotto, c'erano gli amici dei miei e mia madre che, a un certo punto, se ne usciva con questa cosa: "...e quando l'infermiera è venuta a portarmi mia figlia appena nata ho detto: 'Ma quant'è brutta!' e l'infermiera scandalizzata 'Signora, ma è sua figlia!' 'Appunto, per quello mi permetto di dire che è brutta!'".

E giù tutti a ridere, tranne me che avrei voluto sparire, guardavo il pavimento e aspettavo che si aprisse per sprofondare, ma niente, non si spostava nemmeno una piastrella, così alzavo la testa, abbozzavo un sorriso e sprofondavo nel divano. Avevo più o meno 4 anni e questa cosa è andata avanti per anni.

Qualche giorno fa ho guardato un documentario su Netflix su Diana Vreeland, direttrice di Vogue America prima di Anna - Il diavolo veste Prada - Wintour.
La Vreeland è stata straordinaria nel rilanciare Vogue, coinvolgendo artisti e attrici, lanciando Lauren Hutton (hai presente American Gigolò? Richard Gere? Ok, lei è la sua partner), celebrando il profilo di Barbra Streisand, creando le icone della moda. Un genio con una fortissima personalità.

A un certo punto l'intervistatore le chiede della sua infanzia e lei, abbassando il tono di voce, dice che sua madre continuava a chiederle "Ma perché non sei bella come tua sorella? Perché sei così brutta?", poi flirtava con i suoi fidanzatini e qualche volta glieli portava via.
Sulla bruttezza ho avuto un déjà vu e mi si è stretto il cuore, sul resto sono rimasta basita. Le rubava i fidanzatini? Sua madre? Pare di sì.

Hai presente che effetti sull'autostima ti combina una roba del genere?

Eppure è servito tutto. Tutto quello che è successo ha fatto di lei l'Imperatrice della moda, come è stata definita. Le ha fatto tirare fuori unghie, grinta e coraggio. L'ha fatta arrivare fin lassù, sull'Olimpo della moda a dettare legge indisturbata e inarrivabile per decenni.

Pensaci. Tutto quello che ti è successo ti ha fatta arrivare dove sei.
Ti ha dato gli strumenti, le capacità, la forza che hai.
Come è successo alla Vreeland, come è successo a me.
Lei ce l'ha fatta, io anche. E anche tu puoi riuscirci.
Riparti da qui, da dove sei ora.

Se vuoi possiamo farlo insieme. Questo mese ho ancora un posto per SBLOCCA LA TUA VITA.

p.s. Come è andata a finire con mia mamma? Qualche anno fa le ho detto che le sue parole mi avevano fatto molto male. L'ho vista sinceramente dispiaciuta, si è scusata, ha detto che non se ne rendeva conto, abbiamo pianto un po' e ci siamo abbracciate forte.



Su di me


Ciao! Sono Bianca, Powerful Life Coach.
Cosa faccio in pratica?
Ti aiuto a sbloccare la tua vita, a pompare al massimo l'autostima, a diventare inarrestabile (e raggiungere i tuoi obbiettivi)!
Se hai bisogno di me (per un percorso insieme o per raccontarmi di te) contattami qui (cliccaci sopra).
Dai fallo, ti aspetto.

martedì 29 novembre 2016

Trova la Tua Strada. Come Capire che Sei sulla Via Giusta 🔥



La competizione era fortissima. Ogni mattina c'era una gara ad accaparrarsi i posti migliori, con tanto di corsa appena le porte si aprivano. C'erano quelli che si alzavano alle 5 di mattina e quelli che sistemavano dei nastri intorno alle sedie per impedire che venissero occupate. Hai presente i nastri arancioni e bianchi che delimitano una zona durante i lavori in corso? Quelli.

Eravamo in 2000 suddivisi in 4 aule e restare in fondo significava non riuscire a seguire bene, restare indietro, perdere. E quindi correvi. Ogni. Singolo. Giorno.

Erano i primi anni '90 e stavo seguendo le lezioni alla facoltà di Economia dopo un paio di anni trascorsi a Lettere. Amavo la letteratura e questo aveva determinato la mia scelta, ma mentre cercavo disperatamente il senso di imparare la divisione degli appezzamenti agricoli in Piemonte durante il medioevo mi sono accorta che mi annoiavo da morire.

Cosa fare, allora? Cambiare.

Mi sono guardata intorno e alla fine ho scelto Economia e Commercio, la facoltà con il più alto tasso di abbandono da parte degli studenti: l'80%.
Questa cosa mi faceva salire l'adrenalina! Io sarei stata in quel 20% che ce l'avrebbe fatta.

Amavo tantissimo le materie che studiavo (fondamentale!) e ogni esame era una sfida.
Cercavo il sistema per superarlo, su cosa dovevo concentrare esattamente le mie energie, cosa evitare.
Ogni esame passato era un passo verso l'ambito traguardo e mi caricava per quello successivo, per cui non perdevo troppo tempo e mi ributtavo subito nello studio.

Cosa ho imparato da questa esperienza?

  • Quello che faccio mi deve piacere tantissimo, di più, deve farmi bruciare di passione!
  • Se mi annoio significa che non fa per me
  • Ho bisogno di un perché molto forte
  • Devo metterci determinazione (vedi sopra) e perseveranza
  • Voglio svegliarmi la mattina impaziente di cominciare
  • Quando incontro qualche difficoltà, non mi scoraggio ma cerco il modo per superarla
  • Affrontare e superare le difficoltà rinforza la mia autostima
  • A ogni successo mi sento super carica e attingo a questa energia per fare il passo successivo!

E tu? Come trovi la tua strada? Cosa ti blocca? Raccontamelo nei commenti.

 

Su di me


Ciao! Sono Bianca, Powerful Life Coach.
Cosa faccio in pratica?
Ti aiuto a sbloccare la tua vita, a pompare al massimo l'autostima, a diventare inarrestabile (e raggiungere i tuoi obbiettivi)!
Se hai bisogno di me (per un percorso insieme o per raccontarmi di te) contattami qui (cliccaci sopra).
Dai fallo, ti aspetto.

lunedì 14 novembre 2016

Luna Piena in Toro 🐂 : affonda le radici 🌳


La super Luna Piena 🌝  in Toro 🐂  di questo 14 novembre 2016 è più luminosa e grande del solito grazie alla sua posizione molto vicina alla Terra e porta con sè la necessità di maggior radicamento, di ritrovare la fiducia in te, di esplorare nuove parti di te.

Per procedere in questa direzione ti suggerisco di provare questa stesura con il tuo mazzo di carte preferito.
 
  1. Di quali energie dispongo in questo momento?
  2. Quali parti di me devo rinforzare per sentirmi più radicata?
  3. Da cosa ricevo il mio nutrimento?
  4. Quali credenze devo abbandonare?
  5. Quali parti della mia vita richiedono più pianificazione e organizzazione?

Quale stesura ispiratrice hai fatto? Condividila nei commenti.

Non conosci i Tarocchi ma ti incuriosiscono e ti affascinano? I mesi autunnali e invernali sono il periodo migliore per iniziare a studiarli perché godono di un'energia introspettiva che ti aiuta a esplorare meglio i lati più profondi di te.

Per cominciare subito, su questa pagina trovi i loro significati e qui i Corsi tra cui scegliere quello che fa per te.

mercoledì 2 novembre 2016

Inarrestabile Marie! 🙆


«La vita non è facile per nessuno. Ma che importa? Dobbiamo avere perseveranza e fiducia in noi stesse. Dobbiamo credere di essere dotate per qualcosa e questo qualcosa dobbiamo scovarlo.»
Marie Curie, scienziata

Marie Curie ha vinto due volte il premio Nobel. Due! E' stata l'unica donna a riceverne due e la prima donna ad avere questo prestigioso riconoscimento.

Come te la immagini? Che flutta leggera tra provette o incantata davanti alle lastre dei raggi? Neanche per sogno. La Curie era un tipo tosto. Tosto quanto? Così.

"Dovemmo sistemare nel nostro capannone enormi recipienti che contenevano liquidi e sedimenti. Spostare da una parte all'altra questi contenitori e travasarne il contenuto era un lavoro sfiancante. Anche cuocere per ore quelle grandi quantità e mescolarle incessantemente con una sbarra di ferro mi stancava".

Anche il capannone in cui lavorava con il marito era molto disagevole: in estate faceva caldo come in una serra a causa del tetto di vetro, in inverno faceva freddo come nella zona polare, in più pioveva dentro, racconta Stefan Bolmann in "Le donne che pensano sono pericolose".

Nel 1903 ha avuto un parto prematuro che si è concluso con la morte del figlio, molto probabilmente a causa della lunga esposizione ai raggi x che stava studiando.
Tre anni più tardi muore il marito in un incidente stradale e Marie cosa fa? Si ritira? Macchè.
Affronta il dolore ma non se ne lascia abbattere: si candida alla cattedra di fisica alla Sorbona che era del marito e la ottiene: è il primo professore donna in Francia!

Perseveranza e fiducia in te stessa. Tu ne hai abbastanza?
Raccontamelo nei commenti.

giovedì 27 ottobre 2016

Non Chiedere il Permesso di Vivere la Tua Vita




Non chiedere ai tuoi genitori il permesso di vivere la tua vita.

Quanti anni hai? Quattro? Cinque? Dieci?
Chiedi loro di imboccarti quando mangi? Chiedi a tua mamma di farti il bagnetto?

No, perché non è più compito loro. Allora, anche cosa fare della tua vita non è più compito loro.

Sei adulta, sei adulto, hai la bellezza di prenderti la responsabilità di scegliere cosa fare nella tua vita.

Non solo non devi chiedere loro il permesso, ma loro non devono darti questa cosa perché non è più di loro competenza, così come non è più di loro competenza farti il bagnetto o imboccarti quando mangi o cambiarti il pannolino. L'hanno fatto quando è stato quel momento lì, adesso sei adulta, devi scegliere che cosa fare della tua vita, non te lo deve dire la mamma, questa è una cosa che devi scegliere tu, devi sentire tu, devi metterti in connessione con la tua parte più profonda, il tuo intuito, il tuo inconscio, il tuo sé superiore, ma è una risposta che devi darti tu, non te la deve dare la mamma.

Vuoi il permesso di una mamma per essere libera di vivere la tua vita?
Ti do io il permesso.

Io sono una mamma, sono la mamma di un ragazzino di 15 anni, siamo nel bel mezzo dell'adolescenza, un periodo mooolto interessante, mooolto stimolante per i miei neuroni, e quindi...
Vai e vivi la tua vita!

lunedì 3 ottobre 2016

TAROT SCHOOL (live su Skype!)




Il 24 ottobre inizio un Corso sui TAROCCHI (Arcani Maggiori) online su Skype, così puoi seguirlo comodamente ovunque tu sia.

E' un corso per 6 persone, raggiunto il numero chiudo le iscrizioni e puoi metterti in lista per il corso successivo che sarà a gennaio 2017.

A differenza del Corso Base individuale, questo è un corso di gruppo, ovvero ci sono 6 persone connesse contemporaneamente e io che vi racconto un sacco di cose magggiche e affascinanti sui Tarocchi!


Questi sono gli argomenti di cui parliamo e i giorni in cui ci troviamo:

  • 25/10 - Prima lezione:  Introduzione, Il Matto, Il Mago, La Papessa, L'Imperatrice
  • 03/11 - Seconda lezione: L'Imperatore, Il Papa, L'Innamorato, Il Carro, La Giustizia
  • 08/11 - Terza lezione: L'Eremita, La Ruota della Fortuna, La Forza, L'Appeso
  • 15/11 - Quarta lezione: L'Arcano XIII, La Temperanza, Il Diavolo, La Torre, La Stella
  • 22/11 - Quinta lezione: La Luna, Il Sole, Il Giudizio, Il Mondo
  • 29/11 - Sesta lezione: via libera a domande e risposte!
  • simbolismo delle carte (colori, oggetti, numeri, animali, indumenti, etc.)
  • significati delle singole carte
  • significato degli Arcani Maggiori nel loro insieme
  • associazioni tra carte
  • interpretazione delle carte
  • simulazioni ed esercitazioni pratiche
Orario: 21:00 - 22:00

Al termine del Corso ti mando una dispensa in formato PDF con tutti gli argomenti trattati e con esercitazioni da fare così mantieni l'allenamento. Sono 144 pagine, wow!

Requisiti: un mazzo di Tarocchi (li trovi su Amazon), una buona connessione internet, un account su skype, la tua curiosità.

Ricapitoliamo: 6 lezioni di un'ora ciascuna, per 6 settimane, per 6 persone, 1 dispensa di 144 pagine a colori con esercitazioni pratiche.

Il costo è di 90 euro. Pagamento tramite Postepay o Bonifico Bancario.

Te gusta? Per iscriverti e prenotare il tuo posto mandami una email.

lunedì 26 settembre 2016

Il Rito dell'Equinozio d'Autunno: Ecco Quello che ho fatto io 🍁 🔥

Nel post precedente ti avevo invitato a fare un esercizio per usare al meglio questo cambio di stagione e di energie.
In questo video ti faccio vedere quello che ho fatto io, il quadernetto su cui mi sono appuntata le esperienze da conservare, il foglio in cui ho scritto le cose da lasciare andare e quello che ne ho fatto.




Ieri sono andata alla Fiera del Miele, ho comprato una deliziosa Crema di Miele d'Acacia, nocciole e cacao e poi mi sono trovata in un posto che mi ha ispirata, così ho compiuto l'ultima parte del rito, cioè la restituzione alla Terra.



Hai già fatto questo esercizio? Hai ancora tempo fino a sabato prossimo 1 ottobre, perché in questi giorni siamo in fase di luna calante e sabato ci sarà la luna nuova.

Ti è piaciuto questo esercizio? Se vuoi lavorare in questo modo su di te, scrivimi per la tua sessione gratuita.

giovedì 22 settembre 2016

I Doni dell'Equinozio d'Autunno: 🍃🍁 Fanne Tesoro Così


Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, l'arrivo dell'autunno coincide con un cambio di energia: dall'energia calda e yang dell'estate andiamo verso un'energia introspettiva di tipo yin. Il movimento Terra lascia il posto al Movimento Metallo, il grande tesaurizzatore, cioè colui che trattiene e fa scorta per l'inverno.

Come puoi fare tesoro di questo cambiamento energetico?

Con un piccolo rito che ho pensato per te e che ti aiuterà a fare scorta dei doni di cui hai goduto nei mesi scorsi.

Prendi un foglio di carta, meglio un quadernetto che magari userai anche per altri esercizi che ti suggerirò, e scrivi le 5 cose più belle che ti sono capitate o che hai fatto questa estate. Puoi usare dei pennarelli colorati per scrivere o fare dei disegni, se preferisci, l'importante è che ti riportino a quelle esperienze e le facciano sentire vive dentro di te. Conserva il foglio o il quadernetto in un cassetto e rileggi questa pagina ogni volta che senti il bisogno dell'energia yang dell'estate. E' come quando in estate prepariamo la marmellata e poi durante l'inverno apriamo i preziosi barattoli per ritrovare il profumo e il sapore della bella stagione.

Poi prendi un altro foglio di carta e scrivi le 5 cose che vuoi lasciare andare.
Puoi scriverne anche di più, fare un elenco bello lungo e poi sottolineare o evidenziare le cinque finaliste. Quando sei sicura della tua scelta, prendi una candela e brucia il foglio, raccogli le ceneri e restituiscile alla terra. La Terra le trasformerà e metterà la loro energia in circolo in una nuova forma nella prossima primavera.

Settembre è il nuovo gennaio, mette in moto energie nuove che possiamo usare per realizzare nuovi progetti o lavorare su noi stesse. Hai voglia di fare un lavoro più importante su te stessa? Hai scelto di vivere la Tua vita e non quella che gli altri hanno pensato e organizzato per te? Clicca e leggi qui cosa possiamo fare insieme.

venerdì 16 settembre 2016

Luna Piena in Pesci 🐟: Libera il Tuo Sogno 🎋

Questa Luna Piena di venerdì 16 settembre è del segno dei Pesci, è romantica e sognatrice e ci chiede di prendere contatto con i nostri sogni e poi renderli concreti.

Per aiutarti in questo lavoro, ti suggerisco di fare questa stesura che ho creato per questa occasione.

E' molto semplice e puoi usare il mazzo che preferisci.



Mescola le carte e poi estrai quattro carte posizionandole come vedi nella foto.

Ora vediamo cosa significano le singole carte.


  1. E' la carta che ti rappresenta adesso. Questa carta sei tu.
  2. E' la carta che rappresenta il tuo sogno, quello su cui devi focalizzarti adesso.
  3. Questa carta esprime i tuoi alleati o punti di forza per realizzare il tuo sogno, quello su cui puoi contare.
  4. E infine questo Arcano rappresenta ciò che devi abbandonare per poter andare avanti nella realizzazione del tuo sogno.


Ok? Bene! Mi piacerebbe conoscere il tuo sogno. Puoi lasciare un commento a questo post o scrivermi qui (cliccaci sopra)

giovedì 8 settembre 2016

Facciamo un gioco? Io ti dico una Carta e tu...

Ti propongo un gioco: associa a ogni carta dei Tarocchi la prima parola che ti viene.
Un po' come si faceva sul lettino dello psicanalista. L'ho visto nei film e nelle vignette, c'è Freud o lo psicanalista di turno seduto in poltrona, il paziente sdraiato e via di libera associazione!

Io l'ho fatto ed ecco cosa è venuto fuori.



p.s. se vuoi vedere la scena delle libere associazioni in un film ti consiglio A dangerous metodo, con Keira Knightley che interpreta Sabina Spielrein che diventerà una delle prime psicoanaliste donne, Viggo - Signore degli Anelli - Mortensen che qui fa Freud e quel gran figo di Michael Fassbender nella parte di Jung.

martedì 30 agosto 2016

Vuoi farti ispirare da una Carta? Usala così (e semplificati la vita) ✌🏻

La Carta del Giorno è un esercizio che puoi fare per lasciarti ispirare dalle Carte.



Mescoli il tuo mazzo di carte e ne estrai una a caso. Puoi mescolarlo, tagliarlo ed estrarne una, puoi spargerle davanti a te, quello che ti piace di più, che senti più tuo come metodo.

Cosa significa questa Carta?

Questa Carta non è quello che ti succederà oggi, non è quello che ti accade, quindi una Carta premonitrice, non vederla in questo modo, perché altrimenti non ti serve, non ti è utile. Quella carta lì è la carta che ti ispira.

Ad esempio, pesco La Forza e devo ispirarmi ai valori di questa Carta, quindi equilibrio tra mente e ragione, tra ragione e sentimento, oggi sono determinata, vado avanti e perseguo i miei obbiettivi, quelli che ho stabilito, non mi lascio bloccare e travolgere dalle emozioni, proseguo sicura di me, del mio cammino, perché voglio raggiungere gli obbiettivi che mi sono stabilita.



Questo ha senso, questo è il modo in cui puoi usare al meglio la tua Carta del Giorno, non in maniera passiva dicendo: "Mi è uscita La Forza, allora che cosa mi accadrà", poi a fine giornata guardo se mi è successo o non mi è successo, usala così, usala attivamente, fatti ispirare!

mercoledì 24 agosto 2016

Cadi 7 volte, rialzati 8: Impara dall'Imperatore! 👍🏼

"Cadi 7 volte, rialzati 8".



Questo è un proverbio giapponese e per questo proverbio mi è venuta in mente la figura dell'Imperatore che è un tipo tosto, è un tipo in gamba, è un tipo che cade, si rialza e va avanti.
Mi vengono in mente anche le Arti Marziali giapponesi come il Judo o l'Aikido dove cadi e ti rialzi, dove impari a cadere, dove cadere fa parte del percorso, fa parte della vita.

E allora impariamo a cadere, impariamo a rialzarci, ad andare avanti e a perseverare nel perseguire i nostri obbiettivi, non lasciamoci abbattere dal fatto che siamo cadute perché fa parte della vita cadere.

(il segreto è rialzarsi una volta in più di quante si è cadute!)

 Anche io cado e mi rialzo, cado e mi rialzo... sto imparando a rimbalzare 😉

lunedì 22 agosto 2016

Stesura della Luna Piena: Interpretala così (e fai pace con La Torre) 🙏🏻

Ricordi il post scorso in cui ti ho mostrato la Stesura della Luna Piena? (se non l'hai visto, clicca sul link e vai a curiosare)

Qui ti faccio vedere come ho interpretato la mia stesura e come certe carte non sempre amate, non faccio nomi (La Torre!), possono esserci di aiuto e di ispirazione 🌺



E qui ti metto la foto della stesura, così puoi visualizzarla comodamente. Ok?


Puoi fare questa stesura anche oggi, perché ti accompagnerà fino al prossimo cambio di Luna. Quindi, usala e lasciati ispirare!

giovedì 18 agosto 2016

Luna Piena in Acquario: Questa è la Stesura per Te 🌝

Oggi 18 agosto c'è la Luna Piena in Acquario.

Se sei in cerca di ispirazione e vuoi capire come utilizzare al meglio le tue energie, puoi fare questa stesura con i Tarocchi che ho pensato per te e che ti racconto in questo video.




Qui sotto ti riporto anche un disegno con lo schema che ho utilizzato, così puoi averlo
subito a portata di mano.


Buona Luna Piena! 🌝

p.s. vado a fare la mia stesura 😉


martedì 2 agosto 2016

Liberati dagli Attaccamenti (anche quelli d'Amore) - Les Bonhommes Allumettes

Alejandro Jodorowsky è tra i miei "maestri", se mi sono avvicinata e poi lasciata conquistare dai Tarocchi è stato grazie a lui. Ma tra le cose interessanti che lui ha approfondito che ho poi studiato anche io, c'è anche la Psicomagia.

Tempo fa avevo pubblicato un Atto Psicomagico, che avevo chiamato Filo di sutura per cuori da rammendare (atto psicomagico per liberare il proprio cuore), se clicchi sul titolo puoi leggerlo.

Di recente sono capitata su alcune cose scritte da Jacques Martel, psicoterapeuta e conferenziere, che parla degli attaccamenti in generale e anche di quelli che si sviluppano nelle relazioni d'amore.
Ho visto anche dei video suoi su YouTube, però sono in francese.

Secondo Martel, gli attaccamenti non sono amore, sono invece delle ferite che abbiamo sepolte in noi, dei desideri e delle paure coscienti o incoscienti, legate ad una persona o ad una situazione. E ha ideato un rito che è anche un atto psicomagico, da lui chiamato "Les Bonhommes Allumettes - gli omini di cerini - riferito al modo in cui i bimbi disegnano le persone, e che permette di mettere in evidenza i legami e di tagliarli.

Per esempio:
- penso in continuazione al mio ex marito (nonostante non ci siano più sentimenti) e questi pensieri mi bloccano nella vita

- non vedo l'ora di rompere i rapporti di lavoro con questa persona ma mi sento bloccato senza capirne il motivo

- vorrei vendere la mia casa ma non trovo acquirenti

Questo rito può essere fatto non solo per rompere legami con persone o situazioni ma anche con atteggiamenti come la paura, le fobie, il cattivo rapporto con il denaro.

Il rito si esprime in un disegno da fare in 7 tappe.

Sono necessari: un foglio di carta, dei pastelli colorati e un paio di forbici.

  1. Disegno me stesso e scrivo il mio nome.
  2. Disegno l'altro o la situazione e scrivo il nome.
  3. Disegno un cerchio luminoso attorno a me.
  4. Disegno un cerchio luminoso attorno all'altro o la situazione.
  5. Disegno un cerchio luminoso attorno ai due "omini".
  6. Traccio ai livelli dei 7 chakra delle linee che legano i due "omini" (sono i legami di attaccamento) con i colori.
  7. Con l'aiuto delle forbici, taglio il foglio in modo che i due personaggi/situazioni siano divisi.



A questo punto, ti prendi il tempo necessario per sentire cosa succede in te.
Il risultato può essere immediato o impiegare un po' di tempo.

Se hai voglia di condividere la tua esperienza, sentiti libera di scrivermi.
Se hai difficoltà a liberarti da un attaccamento e vuoi riprenderti la tua vita, leggi qui o scrivimi.

martedì 26 luglio 2016

Non perderti

Il Mondo e Il Matto
"Quando perdete il contatto con la quiete interiore, perdete il contatto con voi stessi. Quando perdete il contatto con voi stessi, vi perdete nel mondo".
[Eckhart Tolle]

Non perderti.
Lo so, accade, e allora bisogna ritornare al centro, cercare il contatto con la propria quiete interiore, con quello che ci dà pace, cercare quello che ci fa stare davvero bene. Quando mi capita io faccio così, insieme alla meditazione, l'attenzione al presente, al respiro. Oppure riparto da qui


venerdì 22 luglio 2016

Sintonizzati sul cuore



Sintonizzati sul cuore.

"Il cuore ti deve dire cosa fare, e la testa ti dirà il modo migliore per farla".
(Alexander Lowen)

mercoledì 20 luglio 2016

Tarocchi: Come mi Parlano e Cosa mi Raccontano in Questo Periodo


Questo è un periodo di grandi cambiamenti, anche difficili. Così ho interrogato i Tarocchi per farmi aiutare.

E questa è la stesura che ho fatto per me. La foto non è granché perché quando l'ho scattata non ho pensato che l'avrei pubblicata, era ad uso personale e quindi non è molto curata, ma c'è tutto. Ed è tutto quello che serve.

C'è un Mago curioso e intelligente, pieno di entusiasmo fanciullesco e gioioso, pronto ad agire, non senza aver raccolto la lezione appresa dal Sole, attraverso il suo sguardo volto a sinistra. C'è una Regina di Spade che ha sofferto, ora si protegge e non permetterà che le venga fatto altro male, e si rimette in moto sul suo Cavaliere di Denari, allontanandosi da quello che le ha procurato dolore.

C'è tanta energia, energia di Fuoco, di azione.

C'è l'energia impetuosa del Cavaliere di Bastoni - seme di Fuoco e di azione - che mi sprona e mi protegge, e mi dice: "Vai, Bianca!" e un Dieci di Bastoni che mi sorregge, lasciandomi intravedere la capacità di costruire qualcosa di solido. C'è una meravigliosa e promettente Ruota della Fortuna sulla quale sto per salire, che mi parla del nuovo ciclo ricco di occasioni che mi si apre, accompagnata dal Sette di Coppe, che riempirò di cose fatte con amore.

Non smetto di guardarla e di lasciarmi ispirare 💖

Quando anche tu hai bisogno di farti guidare, interroga gli Arcani, antica fonte di saggezza, e sblocca la tua vita.

martedì 21 giugno 2016

Solstizio d'Estate e Luna Piena: interroga così i Tarocchi


Il 20 giugno non solo è il Solstizio d'estate, ma c'è anche la luna piena!
Una magica combinazione, una meravigliosa opportunità per interrogare i Tarocchi.

Questa è la stesura che ho fatto per me, per sapere cosa sta succedendo e come agire.

1. Dove sono adesso - Il Diavolo
2. Per cosa devo essere grata - Il Papa
3. Quali nuove pratiche devo aggiungere per migliorare la mia situazione - L'Appeso
4. Cosa devo lasciare andare - Il Matto
5. Quali cambiamenti devo agevolare - Il Carro

Ispirandoti a questa stesura, alle posizioni delle carte, puoi realizzare la tua.

Se non hai i Tarocchi, non c'è problema, puoi richiedere il tuo consulto.

domenica 5 giugno 2016

LUNA NUOVA in Gemelli: Ecco la Stesura per Te



Ecco la stesura che puoi fare per farti ispirare da questa Luna

STESURA DELLA LUNA NUOVA


  1. Energie - quali energie sono abbondanti per me durante questa nuova fase della luna?
  2. Assistenza - che cosa posso fare per aiutare o facilitare ciò?
  3. Obiettivi - quali sono gli obiettivi e le sfide che devo definire per questa fase di luna?
  4. Fluire - che cosa ho bisogno di lasciar andare dall'ultima fase lunare?
  5. Consigli - quali consigli hanno per me i miei spiriti guida per questa fase di luna?
Se ti fa piacere puoi postare la tua stesura nel gruppo del Tarot Cafè. Ti aspettiamo ✨ 🌚

venerdì 27 maggio 2016

Scegli la tua Carta ispiratrice

Oggi mi lascio ispirare da un mazzo particolare che ti svelerò nel post del pomeriggio.
Se vuoi scoprire il messaggio che ha per te, scegli la tua Carta 🌞✌🌸

venerdì 20 maggio 2016

La tua Carta Svelata: Vieni a Scoprirla


IL MATTO
Datti il permesso. Datti il permesso di partire e andartene da tutto ciò che ti trasmette cattive vibrazioni, senza dovere dare spiegazioni o giustificazioni. Non vivere la vita che gli altri si aspettano da te, non devi accontentare i tuoi genitori, i tuoi amici, i tuoi vicini di casa. Datti il permesso di lasciarti alle spalle quello che imprigiona la tua libertà e parti con un bagaglio leggerissimo. Datti il permesso di andare a cercare la tua felicità, anche se non sai ancora dove si trova e che colore ha. Tu mettiti in cammino, caro Matto, che la strada si formerà sotto i tuoi piedi, passo dopo passo. Buttati, che la rete apparirà.

Da (ri)leggere: Sulla strada, Jack Kerouac


LA REGINA DI SPADE
"...avrete sempre il filo
della ragione che vi
taglierà in due.
Ma da queste profonde
ferite usciranno
farfalle libere".
[Alda Merini]

L'intelligenza affilata, con una mano si protegge il ventre, con l'altra brandisce la spada.
Il ventre, la pancia, le emozioni, la sede dell'hara, il cuore energetico e vitale.
Ferite ne ha ricevute tante e ogni volta che è caduta ha saputo rialzarsi. Cadi sette volte, rialzati otto, dice un proverbio giapponese. Più forte, più saggia. Ma non perdere la dolcezza, cara Regina di Spade. Libera le farfalle. Impara a danzare sotto la pioggia. Impara a difenderti senza chiuderti, lasceresti fuori dalla tua vita tutta la bellezza, la poesia e gli arcobaleni dopo i temporali. Impara a rendere piacevole la tua vita, impara a procurarti dei piccolo piaceri ogni giorno. E' difficile? Certo, ma farlo è vitale.
Oggi fai qualcosa solo per te, oggi fatti un piccolo regalo.

Da (ri)leggere: La casa degli spiriti, Isabel Allende


L'ARCANO XIII
Respira. Facciamo così: metti una mano sulla pancia e senti che si solleva ogni volta che inspiri, così sono sicura che non stai trattenendo il fiato.
Di che colore è lo scheletro? Rosa, giusto? Bene. Di più, è rosa carne, il colore della pelle, della carne. La carne è viva, quello scheletro è vivo.  Vivo e pulsante, pieno di energia (vedi la colonna vertebrale azzurra con gli inserti rossi? ok, andiamo avanti). E cosa sta facendo? Pota i rami secchi, elimina le parti morte, come un bravo giardiniere.
E tu, quali rami devi tagliare per lasciare nascere nuovi germogli?

Da (ri)leggere: Donne che corrono coi lupi, Clarissa Pinkola Estés


Trovi questo gioco anche su Facebook e se vuoi un consiglio personale dagli Arcani ti aspetto qui.

Scegli una carta 🌸 e lasciati ispirare

In cerca di ispirazione? Sei nel posto giusto! 🌸

Puoi scegliere una carta - 1, 2, 3 - e indicarla nei commenti.
Nel pomeriggio, in un altro post, ti svelo le carte e i significati ☀️



Se ti piace, puoi anche seguire questo gioco su Facebook

giovedì 19 maggio 2016

LEGGERE I TAROCCHI: Come Riconoscere Quando è il Momento Giusto



E così siamo arrivati alla terza puntata di questa serie di mini video in cui ti racconto come sono arrivati i Tarocchi nella mia vita e il senso di quello che ci capita per caso.

Nel video precedente che puoi trovare qui, ti stavo raccontando che ho lasciato affascinarmi dalle carte e loro, a quel punto, sono riuscite a manifestarsi pienamente nella mia vita.

Quindi ti do questo suggerimento: lasciale semplicemente arrivare, quando hai un indicazione, un segnale, una curiosità, ok, quello è il momento giusto.

Io non sono un'indovina, una cartomante, non predico il futuro, questo è il mio approccio e mi è piaciuto molto Jodorowsky per questo, non usa le carte in questo modo, ossia per predire il futuro, ma come una Via per conoscere se stessi e conoscere anche gli altri, avere dei suggerimenti da questa grande fonte misteriosa di saggezza che pesca dall'inconscio collettivo, che pesca dalla coscienza collettiva universale di cui noi stessi facciamo parte come singoli strumenti di una grande orchestra che andiamo a comporre.

Quindi quando vi arriva un'indicazione, quando siete incuriositi, non c'è bisogno che abbiate doti particolari o che siate sensitivi, non è assolutamente necessario, io non lo ero, ero una persona che pensava di essere molto razionale e che poi ha scoperto di avere altre doti grazie a questo grande Maestro.

Per cui, quando vi arriva l'indicazione, che può essere semplicemente la curiosità, incominciare a vederli da qualche parte, nella vetrina di un negozio, può essere che in una libreria troviate un libro sui Tarocchi, be', allora forse è arrivato il momento, apritevi a questa indicazione, lasciatevi affascinare.

E tu, che segnali hai trovato sulla tua strada? Hai cominciato a notarli? Sei incuriosito?  Ti attraggono? Se hai risposto sì ad almeno una domanda, possiamo proseguire questo cammino insieme. Clicca qui e scopri cosa posso fare per te.


mercoledì 11 maggio 2016

LEGGERE I TAROCCHI - seconda parte (come nelle migliori trilogie)



La settimana scorsa ho iniziato a raccontarti in un post con video com'è avvenuto il mio incontro con le carte.
Una relazione iniziata con il colpo di fulmine? Non esattamente... te ne avevo accennato già qui.

Ero rimasta che avevo iniziato ad accorgermi delle carte. Fino a qualche giorno prima non esistevano nella mia vita e poi di colpo...

"Comincio a notare queste carte, i Tarocchi, che mi incuriosiscono.
Da una parte mi incuriosiscono e mi attraggono, dall'altra ne sono respinta: la mia parte razionale, la mia parte mentale, cerebrale si oppone.
Però però... c'è anche la parte istintiva che spingeva per emergere, per mandarmi in quella direzione.

Così, la prima cosa che ho fatto è stato prendere libri in biblioteca, perché il mio approccio alle cose era lo studio. Quindi ho preso dei libri e ho iniziato a leggere, ho iniziato a studiare, dopodiché mi sono accorta che non potevo avere solo il libro, dovevo prendere anche le carte! E quindi ho preso il mio primo mazzo di Tarocchi, che è stato questo mazzo di marsigliesi molto colorati restaurati da Alejandro Jodorowsky e stampati da Camoin e ho iniziato a affiancare le carte al libro - anche se sono le carte il vero maestro - ma per cominciare comunque a fare pratica e a comprendere il significato degli Arcani.

Questo è il modo in cui ho iniziato a studiare, dopodiché sono passata all'osservazione, alla meditazione sulle carte, all'ascolto e lì devo dire che, in quel momento, sono entrata nel loro mondo e il loro mondo è entrato in me.
Ho lasciato affascinarmi dalle carte e loro sono riuscite veramente a manifestarsi".


Tra una settimana, l'ultima puntata della trilogia! 😉

p.s. se stai leggendo questo post, forse è giunto anche il tuo momento.
I Tarocchi - Viaggio alla Scoperta di Te è il Corso Online che ho creato per aiutarti a imparare a leggere e interpretare gli Arcani con facilità grazie agli esercizi guidati.

p.s.2 Ricorda che è disponibile solo fino a fine maggio, per cui non solo hai ancora un tempo limitato per acquistarlo, ma fai anche una buona azione! 🎁


domenica 8 maggio 2016

FESTA DELLA MAMMA, Messaggi Mattutini e il mio Aiuto Concreto ai Bimbi



La prima cosa che ho fatto stamattina è stato mandare un messaggio alla mia mamma dicendole che è la migliore mamma che poteva capitarmi e che le voglio bene. Perché lei è forte, e di questa forza che mi ha trasmesso, in questi giorni di profondo cambiamento ne ho un immenso e vitale bisogno 🌸

Ma non è sempre stato così. Ci sono stati momenti difficili, quando ero piccola, ad esempio, e lei aveva quello che allora veniva definito un esaurimento nervoso. Non credo sia necessario che entri nei dettagli di cosa questo abbia significato. Così, ogni volta che penso alle mamme penso anche alla difficoltà di essere madre - io stessa lo sono - e ai problemi che, seppur involontariamente, riversano sui figli.

"Quando un bambino sta male, cura la madre", dice un proverbio. E' vero.

Oggi è la FESTA DELLA MAMMA e voglio festeggiarlo con un aiuto concreto, sostenendo il Telefono Azzurro con le vendite di I Tarocchi - Viaggio alla Scoperta di Te.

Io e tutte le bimbe e i bimbi che sono in difficoltà ti ringraziamo!

Sì, lo voglio!





p.s. se vuoi condividere questo post, mi permetterai di raggiungere più persone con questa iniziativa e quindi, anche di questo, ti ringrazio ✨

p.s.2 "I Tarocchi - Viaggio alla Scoperta di Te" è disponibile solo più questo mese. Non solo puoi fare una bella azione, ma è una delle ultime occasioni per acquistarlo!

mercoledì 4 maggio 2016

LEGGERE I TAROCCHI - primo tempo, come nei film 😉

Leggere i Tarocchi: una bella storia...
Come ma soprattutto perché ad un certo punto della tua vita inciampi nei Tarocchi?
Che fare in quel caso?

Qui ti racconto cosa è successo a me, e magari somiglia anche a quello che è successo a te.

p.s. se vuoi raccontarmi come sono arrivati nella tua vita, sentiti libero di farlo nei commenti, ti leggerò molto volentieri!

venerdì 29 aprile 2016

La Tua Carta dei Tarocchi Svelata


Ci siamo... Ecco la tua Carta Svelata.

1. LA TEMPERANZA ha le sembianze di un Angelo con tanto di soffici ali e lunghi capelli biondi tra i quali spicca un fiore rosso. Ha due accoglienti brocche in cui riversa senza sosta (e contro ogni legge di gravità, se vogliamo dirla tutta) dell'acqua - simbolo di vita - senza perderne nemmeno una goccia. Questo fluido vitale non va disperso. Questo fluido, simbolo di armonia e rigenerazione, va preservato perché prezioso. Ogni singola goccia è necessaria. Verrà il tempo in cui, generosamente, lo donerà agli altri, ma oggi ne ha bisogno per sé. Per coccolarsi e rigenerarsi.
Sai cosa fa oggi la Temperanza? Si concede un bel bagno caldo con le candele profumate intorno alla vasca e la musica di sottofondo, magari questa qui.

2. LA FORZA Vedi come, senza sforzo e senza paura, afferra le fauci del leone? Ti sembra che faccia fatica? Ti sembra che sia spaventata? No, vero? A me sembra tranquilla, perfettamente a suo agio. Intelligentissima - ha un cappello a forma di infinito e con piume d'aquila, come il Mago (comprati nello stesso negozio, ci scommetto) - e con aguzze punte rosse che svettano verso l'alto, con molta nonchalance ravana nella bocca del leone. Cos'è il leone? La sua parte istintuale. Quindi, ricapitolando, abbiamo l'intelligenza unita all'istinto. Ragione e sentimento. L'intelletto al servizio delle emozioni e viceversa. Mente e cuore smettono di litigare e vanno d'amore e d'accordo.
Vuoi provarci anche tu?
Colonna sonora: questo brano.

3. LA GIUSTIZIA I due piatti della bilancia non sono perfettamente in pari, ci avevi fatto caso? Significa che qualche cosa va riequilibrato. Non a caso nell'altra mano brandisce una spada. Ecco, ha una spada e non ha paura di usarla. Ha anche un terzo occhio, quel cerchio giallo luminoso nel copricapo, che gli permette di vedere "oltre". La Giustizia è la dea greca Dike che, guardando oltre i singoli interessi umani, riportava l'equilibrio sulla Terra e quindi anche nell'universo.
Cosa c'è nella tua vita che dev'essere riequilibrato? Non distogliere lo sguardo, guarda "oltre". La Giustizia ti invita a essere giusta prima di tutto verso te stessa. Te lo meriti, no?
Colonna sonora: questa.

Scegli Una Carta dei Tarocchi... e Lasciati Ispirare!

E' venerdì! Quindi pesce? Se vuoi... oppure, se preferisci, puoi scegliere una carta - 1, 2, 3 - e indicarla nei commenti.

Nel pomeriggio, in un altro post, ti svelo le carte e i significati.


martedì 26 aprile 2016

Cominciamo Dalle Basi: Come Mescolare le Carte (e Perché io ho Scelto di Usarle al Diritto)

Ciao!
Dato che mi sono arrivate richieste di questo tipo - cioè: come faccio a mescolare le carte? - in questo video ti parlo di come mescolare le tue carte, sia che tu scelga di utilizzarle al diritto, sia che tu preferisca usarle sia al diritto che al rovescio, e ti dico anche perché io ho scelto di usarle solo al diritto.



Vuoi un'anticipazione sulla mia scelta?

Ogni Arcano contiene tutte le sfumature dell'Archetipo che rappresenta. Il Matto, ad esempio, è la libertà assoluta ma anche la confusione, il Mago è l'intraprendenza ma anche, all'estremo opposto, l'inconcludenza, la dispersività.

Le carte non vanno intese come una sentenza inappellabile, come avevo già raccontato qui ma come una Via, una o tante possibilità che si aprono.

Quindi devono "aprire" e "allargare il nostro sguardo", aumentare le nostre possibilità di azione, non ridurle.

Scegliere di usare le carte al rovescio può enfatizzare, cioè sottolineare, il significato al negativo della carta, può attirare l'attenzione sui significati che "chiudono" le nostre possibilità. Oltretutto, carte come Il Diavolo o l'Arcano XIII possono essere difficili da gestire, soprattutto per chi è alle prime armi con le letture.

In ogni caso, poiché il rapporto con i Tarocchi è qualcosa di personale e unico, quello che ti dico è: prova e vedi cosa succede. Ti trovi meglio con le carte al diritto? Ottimo! Preferisci usarle in entrambi i lati? Fantastico! L'importante è che tu sia a tuo agio, che le carte ti parlino e... buona chiacchierata! 😊

martedì 19 aprile 2016

Come Puoi Entrare Meglio in Sintonia con i Tuoi Tarocchi (e le altre carte ispiratrici)

Oggi parliamo di come puoi entrare in sintonia con le tue carte, come riuscire a percepirle meglio, come lasciarti ispirare.

Cominciamo dagli Arcani Maggiori. Questo è un esercizio che puoi fare per i prossimi 22 giorni, uno per ogni Arcano.



Io sto usando il mazzo di Tarocchi di Marsiglia nella versione restaurata da Alejandro Jodorowsky e pubblicata da Camoin, ma ovviamente ci sono innumerevoli altri mazzi, ad esempio uno che viene utilizzato molto è il Rider-Waite che io ho nella versione Radiant perché ha dei colori molto brillanti che mi piacciono e mi ispirano di più, un altro mazzo molto bello è quello di Motherpeace, Madrepace, disegnato da Karen Vogel e Vicki Noble.

Vicki Noble ha scritto dei bellissimi libri sulla Dea, sullo Sciamanesimo al femminile, uno si intitola Madrepace, una Via alla Dea attraverso il Mito, l'Arte e i Tarocchi, è il libro in cui ti insegna a leggere le sue carte in cui molti dei personaggi sono ripensati al femminile, ad esempio, Il Matto diventa La Matta. L'altro è Il Risveglio della dea, il potere sciamanico delle donne, la via femminile alla guarigione. Se queste tematiche ti appassionano, ti consiglio di leggerli, sarà una rivelazione.

Ma torniamo alle carte che sto usando, quelle di Jodorowsky. Se vuoi approfondirne lo studio puoi fare riferimento al suo testo, La Via dei Tarocchi, scritto in collaborazione con Marianne Costa, oppure puoi usare il mio Corso online che si ispira a queste carte e si basa sulla mia esperienza.

Ok, cominciamo. Prendi il tuo mazzo di Tarocchi, scegli solo gli Arcani Maggiori, e ogni giorno estrai una carta. Quando hai estratto la carta, non rimetterla nel tuo mazzo, così ogni giorno avrai la possibilità di estrarre e lavorare su un arcano diverso.



Ora hai la tua carta, comincia ad osservarla in modo da lasciarti colpire dai particolari, la guardi semplicemente, la osservi senza esprimere giudizi, senza cercare dei significati, senza metterci tu qualche cosa.

I Tarocchi utilizzano un linguaggio ottico-visivo che parla direttamente al tuo inconscio, al tuo Sè superiore, alla tua anima, chiamalo come  vuoi.

Devi dare tempo alla carta di parlarti, perché è la carta che ti parla, devi semplicemente osservarla e lasciare che lo sguardo vaghi, lasciare che i particolari emergano.

Poniamo che hai estratto Il Matto. Come puoi osservare sulla carta c'è questo personaggio in cammino.

Puoi chiederti dove sta andando questo personaggio, che rappresenta soprattutto la libertà.

E ovunque vada, sempre in direzione della libertà, viaggia leggero: guarda il suo sacchetto, è piccolo, non viaggia carico, non ha un fardello pesante con sé.

Puoi rispondere alle domande che fa il Matto, domande che puoi fare a te stessa: "Che cos'è che in questo momento sta comprimendo la mia libertà? Cos'è che mi sta imprigionando, mi soffoca? Verso che cosa vorrei andare? Forse è il momento di rimettermi in cammino?"

Queste sono alcune delle domande che puoi farti per lasciarti ispirare da questa carta. Puoi anche portarla con te durante la giornata prenderla, ogni tanto guardarla, rispondere alle sue domande, individuare i particolari che ti colpiscono e lasciarti ispirare.

Buon lavoro e tienimi aggiornata sul tuo viaggio! 😉

martedì 12 aprile 2016

Una Tormentata Storia d'Amore: Perché ho iniziato a Leggere i Tarocchi (e la lezione che ho imparato)

La mia storia d'amore con i Tarocchi è iniziata dopo una delusione d'amore... sempre professionale 😅

Qualche anno fa, in una delle mie vite lavorative precedenti, la passione per i libri mi aveva spinta ad aprire una piccola casa editrice, ma insormontabili difficoltà, tra cui il non trascurabile fallimento del mio distributore, mi avevano fatto repentinamente cambiare idea. Da sola non sarei andata da nessuna parte.

E così, tra delusione e frustrazione, affogavo i miei dispiaceri... nei peggiori bar di Caracas? No, in biblioteca. E mentre cercavo qualcosa che mi consolasse o mi ispirasse ho tirato giù da un ripiano un libro (eh già)

Era La Via dei Tarocchi di Alejandro Jodorowsky. Ta daaa... rivelazione!
Cioè, non subito. O meglio, non è stato un colpo di fulmine, ma un lungo corteggiamento.
Di loro nei miei confronti. 78 spasimanti che aspettavano un mio sì!


Allora non sapevo perché avevo scelto proprio quel libro, non sapevo niente di un sacco di cose che ho imparato in questi anni piuttosto avventurosi: sincronicità, segnali, Spiriti Guida e di come l'Universo mi sostiene e mi accompagna. Tutto questo l'ho scoperto solo più tardi, strada facendo.

A dirla tutta, allora ero alquanto infastidita da questo interesse per gli Arcani: cosa centravano con me? Ero una persona seria con studi seri alle spalle, Economia e commercio - senti come suona importante? Ti pare che potessi occuparmi di Tarocchi?
A pensarci mi venivano in mente tristi immagini di signore con consunte carte che vedevano, prevedevano e... stravedevano 😕

Eppure mi chiamavano come le sirene avevano chiamato i marinai di Ulisse. Praticamente impossibile resistere. E sai cosa è successo? Che mi corteggiavano e che nel momento in cui ho smesso di fare opposizione, di chiedermi perché proprio io, che diavolo volessero da me, ecco che mi hanno conquistata!

Non ho mai smesso di studiare, non ho mai smesso di imparare, di lasciarmi sorprendere.

E nel frattempo sono arrivate le clienti, ricordo il primo consulto - ero terrorizzata 😄 -  e anche tante soddisfazioni.

La soddisfazione di fare un lavoro che sento speciale, che mi fa entrare nelle vite delle persone aiutandole a fare chiarezza, a ritrovare la strada, ad avere più forza e fiducia in se stesse.

Quello che ho imparato:
  1. Nulla accade per caso: ogni persona, ogni evento porta in sé un dono per noi
  2. Più facciamo opposizione a qualcosa, più quella cosa si ripresenta finché non le prestiamo ascolto
  3. Se smetto di chiedere perché e inizio a chiedermi come, trovo la strada per affrontare una situazione

E tu? Cosa ti sta chiamando in questo momento? A cosa ti stai opponendo?

Se sei su questo blog, se stai leggendo questo post... non è per caso.
Forse i Tarocchi ti incuriosiscono, forse ti stanno proprio chiamando, forse vorresti imparare a leggerli per gli altri e magari trasformarlo nel tuo lavoro a tempo pieno o part time o forse desideri avere delle risposte.

Mettiti in ascolto - le emozioni, non la testa - chiediti come anziché perché e la risposta arriva.

martedì 5 aprile 2016

Come Scegliere il Tuo Mazzo di TAROCCHI (o altre carte ispiratrici)

Buongiorno!

Eccoci a parlare di come scegliere il tuo mazzo di carte.
Io ne ho diversi perché mi piacciono e li ho scelti man mano che avevo l'ispirazione, l'intuizione, il suggerimento, l'indicazione.

Però come possiamo fare quando dobbiamo scegliere il nostro primo mazzo di carte?



Dobbiamo in un certo senso lasciarci guidare dalla nostra parte intuitiva: non è una mazzo che va scelto razionalmente ma è una scelta che possiamo fare ascoltando le sensazioni.

Dev'essere un mazzo che ci ispira, con cui sentiamo di avere una certa affinità, in un certo senso mi piace pensare che sia il mazzo che ci sceglie e quindi dobbiamo dare il modo al mazzo di chiamarci di dirci "Hey, sono qui! Scegli me!".

La cosa più bella sarebbe se tu potessi andare in un negozio e girellare, prendere in mano i mazzi, sfogliarli, anche se spesso non è possibile perché le confezioni sono chiuse, però puoi lo stesso guardare le scatole, dare un'occhiata alle confezioni dove ci sono almeno un paio di immagini.

Ci sono molti mazzi, ad esempio ci sono i Tarocchi di Marsiglia, i Rider-Waite, poi altri più particolari come le Carte Divinatorie degli Indiani d'America, molto bello e molto suggestivo.

Per cui la cosa migliore è andare, curiosare, provare, e poi magari aspettare anche un po', prendere un mazzo in mano, sentire un po' che sensazioni, che vibrazioni ti arrivano.
E poi ovviamente ti devono piacere i disegni, ti devono ispirare, ti devono dire qualcosa.


Ci possono essere mille motivi per cui scegli un mazzo: i colori, le immagini che ti ricordano qualcosa e dato che non li devi scegliere razionalmente sarà dal tuo inconscio che dovrai andare a pescare.

Sarà la tua Papessa interiore che ti dirà "Eccomi, eccoci, siamo noi le carte che devi scegliere".

E poi dovrai fare un lavoro per entrare in contatto con loro perché sono belle, sono affascinanti ma non sempre sono così immediate, per cui ci va un bel lavoro, un bel lavoro proprio nel senso di bello, un lavoro di avvicinamento a queste carte suggestive e ispiratrici.

Se guardiamo, ad esempio, le Papesse nei mazzi di Jodorowsky e Rider-Waite notiamo notevoli differenze, ma nel mazzo di carte rotonde di Madre Pace la Papessa è molto diversa, quasi spaventosa, terrific, direbbero gli inglesi. E' una sacerdotessa, una sciamana ma le colonne raffigurate ai lati sono presenti anche qui. La cosa bella confrontando i mazzi è proprio guardare come gli elementi caratteristici del personaggio sono resi nei vari mazzi.

In conclusione? Le carte vi devono chiamare, sono loro a cercarvi.

Le carte divinatorie degli indiani d'America le ho trovate proprio così, girellando una mattina per il mercato, senza cercare nulla di particolare, stavo camminando, ed è bello quando non cerco nulla e poi mi arriva qualcosa, sono aperta, è questo cammino aperto del matto, privo di intenzionalità.

Quando sei priva di intenzionalità ti arriva tutto.

Quindi andare alla ricerca del proprio mazzo, in questa maniera molto aperta, molto ricettiva in modo che siano le carte ad attirare la vostra attenzione e poi istintivamente dire: "Sono loro, prendo loro". Poi magari ne prenderete altri, ma il primo mazzo non si scorda mai 😘

martedì 29 marzo 2016

Sai che in Primavera ci sono nuove energie da sfruttare? Usale per creare il tuo Magico 2016


Ciao!
Volevo sapere come sta andando il tuo 2016.
Sai che la Primavera mette in moto nuove energie da sfruttare?
Usale per creare il tuo Magico 2016 (senza perdere altro tempo!).

Per affrontare questo anno con più entusiasmo (siamo solo a marzo! hai ancora un sacco di tempo davanti a te, usalo al meglio ;-) ho realizzato una stesura per te, affinché tu possa orientare al meglio le tue energie.

Una stesura che utilizza 7 carte dei Tarocchi, per fare cosa?

Per individuare su cosa focalizzarti, non disperdere energie e utilizzare al meglio i tuoi talenti.

Mettila subito alla prova con il tuo mazzo di carte ispiratrici. Averla è semplice ed è gratis, basta richiederla inviandomi un'email cliccando qui.



Uh, volevo anche dirti che oggi ho inviato la Tarot News, la newsletter che ti dà preziosi suggerimenti dai Tarocchi, approfondisce la tua conoscenza degli Arcani e ti permette di approfittare delle offerte.
Ad esempio, oggi ti presento il Tarot Cafè.
Se non l'hai ancora ricevuta, richiedila qui e poi ci ritroviamo al Tarot Cafè a chiacchierare proprio del tuo Magico 2016.
Vieni?

martedì 22 marzo 2016

La stesura dei Tarocchi per dare il tuo "benvenuto" alla Primavera (e farti ispirare)


Ci siamo: con l'Equinozio di domenica scorsa, 20 marzo, siamo ufficialmente in Primavera!

Yeaaah! A me questa stagione piace moltissimo, è la rinascita dopo il buio e il letargo invernale, è la vita che rinasce ogni anno, la vitalità che si sprigiona e prorompe ovunque, è inarrestabile e potente!

E allora come festeggiarla? Come lasciarsi ispirare dall'energia della Primavera/Imperatrice? Ma con questa super stesura, naturalmente! ;-)

Nel video ti racconto che significato hanno le 5 carte che userai e in questo post pubblicato qualche giorno fa puoi vedere come sistemarle.
E ora tocca a te! Buon divertimento!

lunedì 14 marzo 2016

LEGGERE I TAROCCHI A SE STESSI. IL METODO secondo ALEJANDRO JODOROWSKY


Leggere i Tarocchi a se stessi è un'esperienza intensa e profonda, ma anche difficile, la più difficile come afferma Alejandro Jodorowsky.

Qui di seguito Jodorowsky stesso spiega il suo metodo per utilizzare i 22 Arcani Maggiori per risolvere situazioni di sofferenza o trovare le risposte alle tue domande, risposte che sono già presenti nel tuo inconscio.

"Durante i miei numerosi anni di studio e pratica dei tarocchi, la cosa più difficile che ho trovato è leggere i tarocchi a me stesso. Credo che succeda a tutti i tarologi: è quasi impossibile rispondersi in forma obiettiva, abbiamo una marcata tendenza ad ingannare noi stessi.

Se la risposta degli Arcani non ci conviene, ci diamo scuse del tipo: “Ho mescolato le carte distrattamente”, “Oggi non sono ben concentrato”, “Questi tarocchi si stanno burlando di me!”. Ti darò un metodo affinché applichi con successo qualcosa che sai già: i tarocchi sono uno specchio che ti mostra risposte già presenti nel tuo inconscio.

Se non ti conosci bene, è perché non osi farti le domande che mostrerebbero le risposte che nascondi. Se vuoi risolvere una situazione di sofferenza, ti darò un modo di utilizzare i 22 Arcani Maggiori, che ti aiuterà ad affrontare le domande che dubiti di fare a te stesso. Cerca, quando ricevi queste domande, di concentrarti e rispondere con la massima sincerità, profondità e coraggio possibili.

Mescola gli Arcani per cinque minuti, dopodiché lascia riposare il pacchetto. Pesca un Arcano diverso ogni giorno – l’esperienza durerà 22 giorni – e rispondi alle domande che ti pone.

IL MATTO − Qual è la tua meta nella vita? Di che cosa o di chi vuoi liberarti? Cosa veramente vuoi essere o fare? Di cosa ti proibisci?

IL MAGO − Quali sono le mie qualità e possibilità? Cosa devo scegliere e cosa eliminare? Che cosa sto cominciando? Chi sto ingannando?

LA PAPESSA − Che cosa accumulo? Che cosa nascondo? Che cosa conservo in me, puro ed intatto? Che relazione ho con mia madre? Chi o che cosa critico incessantemente?

L’IMPERATRICE − Che cosa sto creando? Che cosa si sta sviluppando in me? Chi mi ama, chi amo? Quali sono le esperienze che mi permetto di fare? Oserò?

L’IMPERATORE − Sono soddisfatto del mio lavoro? Curo bene la mia salute? Vivo in un territorio che mi piace? Che cosa sto costruendo, a chi sto dando lavoro? Sono utile per gli altri? Che relazione ho con mio padre? C’è qualcosa che mi interessa più del denaro?

IL PAPA − È giusto quello che mi hanno insegnato da bambino, o che mi hanno fatto credere? Oltre al trionfo materiale, ho un ideale spirituale? Se esistesse un Dio, come sarebbe? Posso insegnare qualcosa agli altri? Posso guarire o consolare qualcuno?

L’INNAMORATO − Come vanno le mie relazioni emozionali? Ho un vero compagno? Chi è la persona che più amo? Sono felice? Le persone che frequento mi rallegrano la vita? In che cosa mi sento insoddisfatto? Mi piace quello che sto facendo?

IL CARRO − Da dove vengo, dove sono, dove vado? Sto riuscendo a realizzare quello che mi ero proposto? Sto trionfando o sto fallendo? Quale saggezza o dottrina mi guidano? Credo veramente in quello che dico? Di che cosa mi stupisco, che cosa disprezzo? Chi sono i miei alleati?

LA GIUSTIZIA − Che cosa devo tagliare della mia vita? Quali idee devo eliminare? Da chi o che cosa devo separarmi? Che cosa devo equilibrare, armonizzare? Mi sto dando quello che merito? Chi devo punire? Di che cosa mi sento colpevole?

L’EREMITA − In chi o che cosa credo? Che cosa è quello che più so? Da che cosa o da chi mi sto allontanando? Che cosa desidero insegnare? Con chi o con che cosa sono in crisi? Che cosa devo sacrificare o abbandonare? Verso dove vado, dicendomi che non so verso dove vado? Perché ho provocato la mia solitudine?

LA RUOTA DELLA FORTUNA − Quale ciclo della mia vita è finito? Che cosa deve cambiare? Che cosa o chi può aiutarmi? Quali sono le mie opportunità? Che cosa non cesso di ripetere? Mi lascio abbattere per il fallimento o lo prendo come un cambiamento di passaggio? Che mi blocca al passato?

LA FORZA − Che tipo di forza ho: forza intellettuale, forza emozionale, forza sessuale-creativa, forza materiale? Mi propongo con le mie idee di cambiare il mondo? Mi sento ignorante? Propongo di dare il mio amore? Mi sento egoista? Propongo di realizzare i miei desideri? Mi sento impotente o freddo? Propongo di realizzarmi? Mi sento codardo? Che cosa devo domare?

L’APPESO − Che cosa devo sacrificare? Da chi o che cosa devo allontanarmi? Che cosa devo darmi? Che cosa devo studiare? Verso cosa o chi ho rancore? Di che cosa o chi sono vittima? Che cosa sto occultando? Che cosa devo cessare di fare o di sopportare?

L’ARCANO SENZA NOME − Che cosa deve morire in me? Che cosa devo sciogliere? Che cosa si sta trasformando in me? Quale è la ragione della mia profonda rabbia? Se non mi si potesse punire, chi ammazzerei o farei sparire? Che rivoluzione desidero fare?

LA TEMPERANZA − Chi può proteggermi? Chi proteggo io? Che relazione devo stabilire con me stesso? Chi devo guarire? Qual è la mia principale ferita emozionale? Chi o che cosa mi ha fatto perdere la fede? Credo nella bontà e la pratico?

IL DIAVOLO − Quale è la passione che mi blocca? Che desiderio sessuale reprimo in me? A chi mi sono venduto? Che tentazione mi ossessiona? Quale è la mia capacità creativa? Quali valori considero negativi in me, devo utilizzarli in realtà per ottenere quello che voglio? Da quali pregiudizi inculcati dalla religione devo liberarmi?

LA TORRE − Da che cosa o chi, dopo essere esploso un conflitto, mi separo? Cosa sta precipitando nella mia vita? Da quale reclusione sono stato capace di scappare? Quali sono le energie che si stanno liberando in me?

LA STELLA − Ho trovato il mio posto ideale, il territorio in cui mi realizzo? Verso chi o verso dove devo dirigere la mia energia? Amo il mio pianeta e lotto per salvarlo dell’industria nociva? Sono capace di accettare il successo? Non finisco mai quello che comincio o se lo finisco faccio di tutto per distruggerlo?

LA LUNA − Quale è la mia capacità ricettiva? Sono capace di ammirare il valore degli altri? Ho la modestia di accettare il mio grande valore spirituale? Quale è il mio ideale impossibile? Ho paura della pazzia? Sono capace ancora di gestire qualcosa? Riconosco qualcuno come superiore a me? Sono una madre non possessiva o invadente?

IL SOLE − Che cosa mi dà l’energia, l’allegria, il successo? Condivido tutto quello che sono e quello che ho? Posso accettare il successo senza distruggermi? Sto costruendo qualcosa di nuovo ed importante? Sono capace di lasciare dietro il passato e cominciare una nuova vita? Mi fido degli altri? Sono un padre presente, generoso e affettuoso per i miei figli?

IL GIUDIZIO − Che cosa sta rinascendo in me? Quali sono i desideri irresistibili che mi dominano? Mi sento capace di creare una famiglia felice? Con chi sto collaborando per fare qualcosa che ci porti ad una realizzazione superiore? Accetto di trasformarmi in umile canale dei desideri del cosmo?

IL MONDO − Quale è il risultato di tutto quello che ho fatto e dei cambiamenti prodotti in me? Mi sento realizzato? Mi sento rinchiuso in un mondo obsoleto? Accetto la semplice felicità di essere vivo? Mi circondo di persone che mi rallegrano la vita o che mi guidano alla distruzione?"


giovedì 3 marzo 2016

Aspettando la primavera: preparati così


Non so come la pensi tu, ma amo questo mese!

Ok, certe mattine fa ancora freddo e qualche volta mi toccherà staccare il ghiaccio dai vetri dell'auto quando accompagno mio figlio a scuola, ma hai visto come si sono allungate le giornate? Ti sei accorta di quanta luce c'è in più ogni giorno? E tanta luce vuol dire tanta energia disponibile in più per te!

Marzo per me è un mese molto speciale, perché arriva la Primavera, perché tra poco i prati si riempiranno di fiori e la vita sboccerà ovunque.
Sì, perché a Marzo le energie cambiano direzione, vanno dallo yin allo yang, dall'interno verso l'esterno con una forza incredibile.
Il duro legno dei rami degli alberi viene spaccato grazie all'energia prorompente dei boccioli. E' la vita che rinasce sempre.

La vitalità con le sue energie a lungo "covate" dall'Inverno esplodono in questo mese con i suoi mille colori e i mille profumi.

E' il mese delle promesse che stanno per avverarsi, dei sogni che osiamo esprimere e vogliamo realizzare.

E allora come prepararti al meglio per accoglierlo?
Per cominciare ti suggerisco di farlo con la stesura ispiratrice che vedi in alto.

1. Coltivare – Cosa ho bisogno di iniziare questo mese?

2. Crescita – Dove devo spendere il mio tempo e la mia energia?

3. Rinascita – Cosa sta rinascendo in me?

4. Abbondanza – Cosa è abbondante intorno a me proprio ora?

5. In attesa della primavera – Sì, fai questo! Cosa stai aspettando?


Se preferisci che la faccia io per te, acquistala con il pulsante che trovi qui sotto e te la invio via email in formato PDF con foto della stesura e spiegazione delle carte.

Sì, la voglio!






Sono Bianca Adriano, lettrice e interprete di Tarocchi, operatrice olistica.

Aiuto le persone a sbloccare la propria Vita, potenziare l'Intuito, decifrare i Messaggi dell'Anima.
Per farlo uso Terapie Olistiche Integrate: Tarocchi, Oracle Cards, Sciamanesimo, Chakra, Shiatsu, Meditazione Guidata.

Studiosa di Tarocchi come metodo di conoscenza di sé e come metodo di divinazione.

Dal 2010 scrivo su questo blog, che inizialmente si chiamava La Strada dei Tarocchi.
Tengo Corsi sui Tarocchi a tutti i livelli e faccio Consulti.

Per avere il tuo Consulto scrivi a biancaadriano1@gmail.com o chiama il 392.65.77.244

giovedì 18 febbraio 2016

Preoccupata per quello che gli altri pensano di te?



Preoccupata per quello che gli altri pensano di te? Leggi qui...

"Molto tempo fa incontrai una donna coraggiosa, indipendente, creativa e forte che mi offrì una preziosa perla di saggezza.
Mi disse: 'Tra i venti e i trent'anni ci preoccupiamo tanto di essere perfette, per il timore di ciò che gli altri pensano di noi. Poi, tra i quaranta e i cinquanta, iniziamo finalmente essere libere, perché decidiamo che non ce ne importa niente di cosa gli altri pensano di noi. Ma siamo completamente libere solo a sessanta, settant'anni, quando da ultimo capiamo questa grande verità: non c'è proprio nessuno che sta lì a pensare a noi'.
(Elizabeth Gilbert, autrice di Mangia, prega, ama)

E quindi? Qual è la conseguenza?
Che sei libera! Che puoi scrollarti di dosso la tensione di essere sotto esame, che puoi goderti quello che ti piace senza ansia, senza il timore di sentirti gli sguardi addosso, di essere giudicata.
Gli altri sono impegnati con le loro vite, ed è giusto così.
Quindi respira, guardati intorno, sorridi, lancia qualche urletto di gioia (ogni tanto io lo faccio!) e fa quello che vuoi.

La Gilbert nel suo libro Big Magic conclude il paragrafo così.

"Siate pure chi volete essere.
Fate quello che volete.
Inseguite quello che vi affascina e vi fa sentire vivi.
Create quello che volete - e lasciate che sia meravigliosamente imperfetto, perché è più che probabile che nessuno se ne accorgerà.
E questo è grandioso".
(Elizabeth Gilbert)

Su di me


Ciao, sono Bianca Adriano.

Aiuto le persone a Sbloccare la propria Vita, Potenziare l'Intuito, decifrare i Messaggi dell'Anima, connettersi con i propri Spiriti Guida, Maestri e Angeli.
Uso Terapie Olistiche Integrate: Tarocchi, Oracle Cards, Sciamanesimo, Chakra, Shiatsu, Meditazione Guidata

Per un Consulto o un percorso insieme chiamami al
392.65.77.244 oppure scrivi a biancaadriano1@gmail.com