TAROT-NEWS!

Per ricevere la Newsletter GRATIS, clicca qui: http://eepurl.com/bVHQiz

sabato 29 dicembre 2012

"Ti amo..."



"Ti amo" è sinonimo di "è bello che tu esista come sei e se non esistessi io ti ricreerei esattamente come sei. Difetti compresi."
Alessandro D'Avenia

venerdì 28 dicembre 2012

Saktisangama Tantra - inno alla Dea


Foto: XXI Il Mondo - La Strada dei Tarocchi
http://lastradadeitarocchi.blogspot.it



XXI Il Mondo - La Strada dei Tarocchi


"La donna è la creatrice dell'universo,
l'universo è la sua forma;
la donna è il fondamento del mondo,
è la vera forma del corpo.
Non vi è gioiello più prezioso di una donna,
né condizione superiore a quella della donna.
Non vi è, non vi è mai stato e non vi sarà mai
alcun destino pari a quello di una donna;
nessun regno, nessuna ricchezza
è paragonabile alla donna;
non vi è, non vi è mai stato e non vi sarà mai
un luogo sacro come è sacra una donna.
Non vi è preghiera che valga una donna:
non vi è, non vi è mai stato e non vi sarà mai
uno yoga paragonabile a una donna,
non vi è formula mistica, né pratica ascetica
che possa competere con una donna.
Non vi è, non vi è mai stato e non vi sarà mai
un tesoro che valga più di una donna".


(Saktisangama Tantra, inno alla Dea)

sabato 22 dicembre 2012

Ho deciso di vivere come uno spirito libero...


Ho deciso di vivere come uno spirito libero che non scambia la libertà con la fuga ma ha imparato che vivere la vita in libertà significa semplicemente essere sinceri con se stessi. Mi sono ripromessa di liberare la mia anima ogni volta che sarà arenata in una piazzola di sosta e di ripartire, quando sarà necessario. Perché il vero spirito libero non è quello privo di legami ma quello libero di legarsi a ciò in cui crede.
 (Francesca Saccà)

venerdì 21 dicembre 2012

I Maya, la fine del mondo e il cambiamento necessario

La Ruota della Fortuna: si chiude un ciclo affinché possa iniziarne uno nuovo...

"Mi piace pensare che i Maya non avessero del tutto torto. Che il 21.12.12 non finirà il mondo, ma un altro comincerà a prendere forma. Anch’io avrò la possibilità di farne parte, se smetterò di fidarmi ciecamente dei sensi, che intercettano solo una piccola fetta di realtà, e imparerò a rinvigorire il muscolo rattrappito dell’intuizione: «La voce degli dei» come la chiamava Jung, l’unica parte immutabile e immortale di me stesso.
Per chi non ha, o non ha più, un lavoro o un affetto, la fine del mondo è già arrivata e questi sembreranno discorsi astratti, brodini caldi per anime intirizzite. Ma non è così. La crisi psicologica e poi - solo poi - economica in cui versiamo è anzitutto una crisi del modello materialista che ha dominato il Novecento. Se non torniamo a chiederci chi siamo, e non solo cosa abbiamo, finiremo per non avere più nulla. Qualunque profezia non va presa alla lettera: è l’indicatore di un cambiamento spirituale".
(Massimo Gramellini)

Ecco, questo è, secondo me, il senso della fine del mondo, di un certo mondo, e il cambiamento necessario.


 

giovedì 20 dicembre 2012

Corso di Tarocchi e consulto: la valutazione di Francesca


Ho chiesto a Francesca la sua impressione e la sua valutazione sul Corso sugli Arcani Maggiori da poco ultimato e sul consulto che le ho fatto. Ecco quello che mi ha raccontato...

"Sono Francesca,
ho avuto il piacere di fare il corso degli Arcani Maggiori con Bianca. Cosa posso dire: meraviglioso, tanto che non avevo ancora finito il corso che già chiedevo a Bianca per quello sugli Arcani Minori.

Bianca, oltre ad essere una professionista seria, è una persona disponibilissima (a me è capitato di spostare tante volte le ore di lezione senza che mai mi venisse rimproverato qlc), una persona solare sempre pronta a rispondere ad ogni domanda con un sorriso. Ad aiutarti a capire al meglio questo splendido viaggio tra gli Arcani Maggiori.

Con lei si impara non solo a conoscere il segnificato delle carte, ma anche a fare parallelismi tra le varie carte e ad addentrarci in noi stessi.

Le sensazioni provate sono state quelle di un'amica saggia che ti aiuta a capire meglio te stessa e a farti conoscere questo mondo bellissimo dei Tarocchi.

Se dovessi dare una valutazione al corso da 1 a 10 sarebbe senza dubbio 10 ripeto perchè Bianca ti coinvolge, ti lascia chiedere, ti risponde, non solo ti insegna, lascia che ogni tua sensazione (che grazie a lei "esce da noi") che magari fino a questo momento era per noi una sconosciuta ci parli e se non capiamo lei c'è e ci spiega".

Piaciuto il commento? Vuoi seguire il corso o saperne di più?
Questo è il posto giusto.

Commento sul consulto

"Ho avuto un consulto con Bianca in merito al lavoro: e oltre ad essere tutto molto vero e molto preciso (era proprio quello che provavo in quel momento) è stata bellissima la sensazione: era come chiedere un consiglio alla mia migliore amica, Bianca mi ha messo subito a mio agio (per me era la prima volta e mi sentivo molto imbarazzata), siamo subito entrate in sintonia e avrei voluto non smettere di parlare mai con lei più mi addentravo nell'argomento maggiore era il contatto che sentivo con le carte attraverso lei che faceva da interlocutrice. Tutto quello che mi ha detto si è realizzato pari pari. Una sensazione mai provata, positiva e molto utile".

(p.s. posso dire che mi sono commossa?)

mercoledì 12 dicembre 2012

12-12-12


fai una pausa
prenditi del tempo per te stessa
scivola dentro di te e percepisci ciò che desideri veramente
osserva le cose da altri punti di vista
capovolgi le situazioni



martedì 11 dicembre 2012

Immaginare: in me Mago agere

Tarocchi - Il Mago o Bagatto


IMMAGINARE = IN ME MAGO AGERE
lasciare agire il Mago che è dentro di me...



sabato 8 dicembre 2012

Gli strumenti magici della Grande Madre archetipica



"In migliaia di anni gli strumenti magici per la trasformazione adoperati dalla Grande Madre archetipica non sono cambiati.
Il tavolo della cucina. La luce della lampada. La sola candela. La canzone. Il rituale. Acume. Intuizione. La zuppa.
Il tè. La storia. La chiacchierata. Il lungo viaggio in auto. Il confessionale. La mano affettuosa. Il sorriso seduttore. La sensualità. Il malizioso senso dell'umorismo. La capacità di arrivare agli altri e legger loro nell'anima. La parola gentile. Il proverbio. Il cuore che ascolta".


Clarissa Pinkola Estès, La danza delle Grandi Madri




martedì 4 dicembre 2012

Letture Tarocchi: tariffe promozionali fino al 15 dicembre!




**Tariffe promozionali valide fino al 15 dicembre**
*PROROGATE FINO AL 31 DICEMBRE*
 
15 minuti: 10 euro (anziché 15 euro)
30 minuti: 20 euro (anziché 28 euro)
60 minuti: 39 euro (anziché 48 euro)

Fatti un regalo speciale!

Pagamento: Postepay o Paypal


Consulto Tarocchi






sabato 1 dicembre 2012

Si vive davvero solo quando si ama - La Profezia della Curandera



“L’amore unisce, rafforza, trasforma, fa crescere, eleva.
Si vive davvero solo quando si ama.
La Sessualità Sacra è un mezzo che ti permetterà di conoscere profondamente te stessa e il tuo amato.
Il sesso non è solo procreazione e piacere, il sesso con il marchio della sacralità, è anche salute e spiritualità”.
(Hernán Huarache Mamani - “La Profezia della Curandera”)

martedì 27 novembre 2012

Le età della vita della donna

Tarocchi di Marsiglia - L'Imperatrice



Le età non sono gerarchiche, ma appartengono semplicemente alla consapevolezza e alla crescita della vita-anima delle donne. Ogni età rappresenta un cambiamento di atteggiamento, un mutamento dei compiti e una trasformazione dei valori.

  •    0-7: Età del corpo e del sogno/socializzazione, ma con immaginazione trattenuta.
  •  7-14: Età della separazione e tuttavia dell'intreccio tra ragione e immaginario.
  • 14-21: Età del nuovo corpo/giovinezza/sensualità che si dispiega ma ancora sta protetta.
  • 21-28: Età del nuovo mondo/nuova vita/esplorazione dei mondi.
  • 28-35: Età della madre/apprendimento a curarsi maternamente di altri e di sé.
  • 35-42: Età della ricerca/apprendimento a essere madri di sé‚/ricerca del Sé.
  • 42-49: Età della prima vecchiaia/ritrovamento del lontano accampamento/capacità di far coraggio agli altri.
  • 49-56: Età del mondo sotterraneo/apprendimento delle parole e dei riti.
  • 56-63: Età della scelta/scelta del proprio mondo e del lavoro ancora da compiere.
  • 63-70: Età della sorveglianza/rimodellatura di quanto si è appreso.
  • 70-77: Età del ringiovanimento/più malia.
  • 77-84: Età degli esseri di bruma/ritrovamento del grande nel piccolo.
  • 84-91: Età della tessitura con il filo scarlatto/comprensione della tessitura della vita.
  • 91-98: Età dell'etereo/meno da dire, più da essere.
  • 98-105: Età del pneuma, respiro.
  •    105+: Età dell'assenza del tempo

Per molte donne la prima parte di queste fasi, fino ai quarant'anni circa, chiaramente va dal corpo reale delle realizzazioni istintuali infantili alla sapienza corporale della madre profonda. Ma nella seconda parte, il corpo diventa quasi esclusivamente uno strumento di senso interiore, e le donne diventano sempre più penetranti.

[Clarissa Pinkola Estés - Donne che corrono coi lupi]

martedì 13 novembre 2012

Il futuro può essere cambiato?


Tarocchi di Marsiglia: Il Mondo



"Ciao Bianca... non so come, girando su youtube ho trovato un tuo video; è un periodo molto difficile questo per me per questo mi pongo continuamente molte domande così come farebbe chiunque camminasse su un campo minato. In passato sono sempre andato alla ricerca di un modo per conoscere il futuro; questa volta non sono sicuro di volerlo conoscere ma ho una domanda che volevo porre a qualcuno e, forse per una semplice coincidenza, mi permetto di porla a Te: il futuro può essere cambiato?"

Penso che la meta in qualche modo l'abbiamo già stabilita prima di intraprendere questo viaggio che chiamiamo vita, quel che può cambiare sono le strade, i percorsi, i tragitti, ma sempre lì arriveremo, a compiere il nostro destino. Vi sono diversi miti, tra cui quello di Er, narrato da Platone nella Repubblica, che rimandano al fatto che l'anima sceglie il corpo in cui incarnarsi.
Quindi, non siamo un corpo con un'anima, ma avviene proprio il contrario: siamo un'anima che sceglie, di volta in volta, in quale corpo incarnarsi per compiere un viaggio esperienziale sulla Terra.

"Ed esiste un modo per conoscere la scelta che abbiamo già fatto secondo Te?"

Non so se esista un modo unico, e quindi IL MODO, probabilmente ne esistono diversi, ognuno troverà quello che "percepisce" meglio. Una strada potrebbe essere proprio quella dei Tarocchi, ma non possiamo sapere a priori che tipo di risposta daranno. I Tarocchi sono come un grande saggio: noi poniamo le nostre domande e poi, in atteggiamento ricettivo, ascoltiamo le loro risposte.

venerdì 9 novembre 2012

L'amore è certo complicato, ma...



"L'amore è certo complicato, difficile, a volte una vera tortura, ma anche l'unico momento in cui il nostro sogno diventa realtà".

François Lelord (psichiatra e psicoterapeuta)

martedì 30 ottobre 2012

La verità sull'amore


"Il ricordo di un sentimento è difficile da catturare come una farfalla, e secondo me andare a caccia di farfalle è un passatempo crudele."

In una innominata cittadina irlandese un ragazzo salta in aria nel giardino di casa. La madre viene ricoverata in un ospedale psichiatrico in stato di choc... Un romanzo psicologico sul dolore e sull’elusività della consolazione.
Ovvero, i mille volti de L'Innamorato...

giovedì 25 ottobre 2012

E' possibile leggere i Tarocchi a distanza?

Tarocchi - La Papessa, La Stella, Il Mondo


E' possibile fare consulti a distanza? Com'è possibile leggere i Tarocchi a una persona che non è presente?

Agli inizi del '900 il fisico Albert Einstein ha elaborato la teoria della relatività espressa dall'eguaglianza: E = mc2

In base a questa teoria, massa ed energia si equivalgono, sono due facce di una stessa medaglia, la massa non è altro che una forma di energia (fonte Wikipedia).
Cos'è la massa? Ogni corpo solido. Noi siamo massa, così come lo sono gli alberi, i bicchieri, il mare, gli animali. Tutto ciò che solitamente consideriamo come fisico è massa.
Ma se massa ed energia si equivalgono, noi siamo anche energia.
Siamo energia con differenti gradi di densità.
Anche i pensieri sono energia.
Anche l'aria lo è, e tutti respiriamo la stessa aria.
Se tutto è energia, tutto è collegato.
Siamo tutti collegati.
Sempre.

Se siamo tutti collegati, anche quando siamo distanti, posso leggere i Tarocchi a una persona che, in quel momento, non si trova di fronte a me, al telefono o anche via email.

Attraverso il pensiero, la meditazione e la concentrazione, posso quindi "avvicinarmi" alla persona ovunque si trovi e leggerle i Tarocchi.

Certo, sarà diverso rispetto a quando si è vicini perché diversa è l'intensità energetica, ma questo non significa che non si possa fare. Sono esperienze diverse. Può anche essere interessante sperimentare le diverse modalità - di persona, al telefono, videochiamata e via email - e sentire quella che maggiormente ci mette a nostro agio.

E tu cosa preferisci? Avere un consulto tutto per te o imparare a leggerli?

venerdì 19 ottobre 2012

Consulto Tarocchi: ritorno d'amore?




In un consulto Giovanni mi ha chiesto se Paola sarebbe tornata da lui.
Sono insieme da tre anni. Giovanni ha preso una sbandata per un'altra donna, si sono frequentati per qualche mese, poi ha capito che non era innamorato di lei, era stata un'attrazione temporanea e vorrebbe tornare con Paola, la donna che, come dice lui, si è reso conto di amare.

Vediamo quali Tarocchi escono in relazione alla loro situazione.
La prima carta uscita è La Torre: la situazione è 'saltata', gli equilibri esistenti sono stati scardinati,  le bugie sono state scoperte, le energie e le emozioni represse sono fuoriuscite in cerca di una nuova strada, non è più possibile fingere o proseguire. 

La Forza esprime il lavoro su se stessi, il bisogno di non farsi travolgere dalle emozioni del momento, di riequilibrare ragione e sentimenti. Passata la bufera, occorre fermarsi, prendere le distanze dalle emozioni che offuscano la mente e valutarle più serenamente, più obiettivamente.

La Giustizia separa ciò che è giusto da ciò che è sbagliato, riporta le situazioni alla correttezza e ci ricorda che dobbiamo essere giusti in primo luogo nei confronti di noi stessi. Giovanna e Paolo devono trovare un nuovo equilibrio, capire dove hanno sbagliato, cosa avrebbero potuto fare l'uno per l'altra.

Il Giudizio è un risveglio, un rinnovamento. E' l'occasione e l'opportunità di fare un bilancio della propria esistenza e chiedersi cosa veramente si desidera, con chi si vuole stare. E' una rinascita consapevole.

Infine abbiamo la carta del Mondo. Le cose ritrovano un nuovo equilibrio, più armonioso, più stabile, più pieno. 


Quel che ci accade non avviene per caso. Anche gli eventi più dolorosi e drammatici contengono un insegnamento e ci aiutano a crescere, a conoscerci meglio.
Questo evento ha messo a dura prova il loro amore, ma Giovanni ha capito chi vuole avere accanto e perché è ancora innamorato di Paola. Paola, dal canto suo, ha bisogno di superare la rabbia senza trasformarla in rancore, di ritrovare la fiducia in Giovanni.
Superato il periodo di trambusto, Giovanni e Paola affrontano le loro emozioni e i loro sentimenti e si rendono conto che sono ancora molto importanti l'uno per l'altra.

(I nomi delle persono sono stati modificati per riservatezza)

lunedì 15 ottobre 2012

Tarocchi e film: Agente 007 - Vivi e lascia morire



I Tarocchi al servizio di James Bond, agente di sua Maestà, la regina d'Inghilterra.

Nel film Agente 007 - Vivi e lascia morire, Roger Moore interpreta per la prima volta l'agente segreto James Bond.
Con l'aiuto della veggente voodoo Solitaire e del suo mazzo di Tarocchi, riesce a sventare i piani del cattivo di turno e dei suoi scagnozzi.
 Il mazzo di carte utilizzato da Solitaire, interpretata dall'attrice Jane Seymour, è stato creato appositamente per il film.

Colonna sonora di Paul McCartney, tra cui il famoso il brano Live and let die.


giovedì 11 ottobre 2012

La fiducia è pericolosa, è una specie di scommessa, ma...

Tarocchi - La Temperanza


"La fiducia è sempre 'pericolosa'. E' una specie di 'scommessa', giacché implica sempre il rischio che il depositario della nostra fiducia non sia all'altezza delle nostre aspettative o, peggio, che tradisca deliberatamente la fiducia che gli abbiamo concesso. [...] Ma è meglio rischiare di essere traditi che perdere la possibilità di aprirsi agli altri chiudendosi in una sterile solitudine."

Michela Marzano - "Cosa fare delle nostre ferite?"

mercoledì 3 ottobre 2012

Io, come donna, ho bisogno dell'uomo. Ma...




"Io, come donna, ho bisogno dell'uomo. Non c'è alcun dubbio. E amo questa necessità e l'accetto e la nutro e ne sono orgogliosa. Io, come donna, sono consapevole che anche l'uomo ha bisogno di me. E amo questa necessità e l'accetto e la nutro e allo stesso modo ne sono orgogliosa. Ma c'è un abisso tra aver bisogno dell'altro ed esserne dipendente. Il primo atteggiamento si basa sulla fiducia in se stessi e nella relazione, il secondo si costruisce solo su una bassa autostima".

(Joumana Haddad)


martedì 25 settembre 2012

Il Giudizio: diventa ciò che sei

Il Giudizio




C'è una carta che amo molto tra gli Arcani Maggiori, ed è la carta del Giudizio.
E' una carta particolare.
Perché?
Osservandola notiamo che buona parte è occupata da un Angelo che sbuca da una nuvola e suona una tromba, uno strumento che non possiamo ignorare.
Uno suono forte che non DOBBIAMO ignorare.

Se consideriamo ogni carta come una tappa della nostra esistenza, questa è la penultima carta della serie degli Arcani maggiori, dopodiché c'è la stazione finale, il punto di arrivo.

Cosa vuole dirci questo Angelo suonando la tromba? Perché ci vuole svegliare?

Perché vuole che la nostra vita trovi il suo significato, il suo senso.
Non dobbiamo arrivare alla fine senza aver trovato il nostro destino, la nostra via, senza aver dato un senso alla nostra vita.
Nell'Universo non ci sono due persone uguali, altrimenti una delle due sarebbe inutile.
Ciascuno di noi ha il suo ruolo, piccolo o grande, e allora scopriamolo.

martedì 18 settembre 2012

E se i Tarocchi non rispondono...?

La Papessa
Tarocchi - La Papessa


Ci sono alcune volte in cui i Tarocchi sembrano volere eludere la domanda, pare si sottraggano al quesito scivolando altrove, come se alla domanda "Cosa dovrei fare adesso?" qualcuno ci rispondesse "Bella giornata, vero?". Cosa c'entra? Nulla, appunto.

E' accaduto poche volte, eppure è capitato. Dopo un primo istante di disorientamento e stupore, in cui comunque ho cercato di individuare il significato delle carte, è apparso via via con sempre più chiarezza che i Tarocchi non volevano rispondere, perché mostravano risposte incongruenti rispetto a quanto domandato. Non raccontavano.

Come emergeva questa incongruenza? Dal fatto, ad esempio, che in una stesura di 7 carte non è uscito alcun Arcano Maggiore, ma solo Arcani Minori. E non si trattava di approfondire una questione, di addentrarsi nei dettagli, caso in cui anche una stesura di soli Arcani Minori avrebbe potuto essere indicativa. Si trattava, piuttosto, di una domanda che richiedeva indicazioni forti e chiare, l'indicazione di una Via, insomma.

E allora ho intuito, grazie alla Papessa in me (ricordiamo che in noi ci sono tutti gli Arcani), che le carte non volevano mostrare oltre, non volevano anticipare e svelare troppo, che doveva bastare quello che già avevano mostrato, perché comunque qualcosa avevano già raccontato nelle precedenti stesure.

E quindi che fare? Come interpretare questa "non risposta"?
Si può solo accoglierla e accettarla, chiudere gli occhi, aprire il cuore, e andare avanti...

venerdì 14 settembre 2012

Cara Bianca ti scrivo perché quello che mi avevi detto tramite i Tarocchi... è successo!

"Cara Bianca ciao, come stai? spero bene!

ti scrivo perchè quello che mi avevi detto tramite i Tarocchi... è successo! Nel mese di agosto lui si è sbloccato e ora...siamo una coppia! la passione ci ha travolti, ma oltre a quella c'è grande spiritualità....lui era frenato dalla paura di soffrire ancora in amore e dalla sua instabile e precaria condizione economica...........perfettamente quello che dicevi tu!

devo dire che io quasi non ci credevo più, da aprile (epoca del consulto) ad agosto sono 3 mesi, poco tempo, ma mentre lo vivevo mi pareva eterno..invece ecco qua! Ancora non ci credo!!!

ti ringrazio di nuovo, so che in genere si fa un "riscontro" a chi ci ha letto le carte per fargli sapere che cosa poi è successo.....ti ringrazio ancora tanto, sei bravissima.

tanta energia positiva a te!! buona serata!!
E."



Cara E., grazie per la fiducia e per aver avuto tempo e voglia di scrivermi per raccontarmi com'è andata. Un abbraccio a entrambi :-)

venerdì 7 settembre 2012

Ho trovato il significato della mia vita...

Tarocchi - Il Papa e La Papessa



"Ho trovato il significato della mia vita nell'aiutare gli altri a trovare nella loro vita un significato".
- Viktor Frankl -    

martedì 4 settembre 2012

Uomo e destino

Tarocchi - La Ruota della Fortuna, Arcano X


"Un uomo gradatamente si identifica con la forma del proprio destino; un uomo è, a lungo andare, le proprie circostanze".

[Jorge Luis Borges]

giovedì 23 agosto 2012

La lettrice di Tarocchi


"Le carte non mentono, a loro ho sempre chiesto lumi sul futuro. Ma perché non ho saputo leggerne tutti i segnali? Ancora una volta sono accanto alla mia signora, Caterina, la figlia illegittima e più amata del crudele duca di Milano Galeazzo Sforza, che solo davanti alla sua bellezza e al suo coraggio era capace di gesti di tenerezza paterna. Sono accanto a lei come lo sono sempre stata, quando combatteva con la forza e l'abilità di un uomo e quando amava con la dolcezza e la passione di una donna. Qui, nella Rocca di Ravaldino, mentre fuori infuria la battaglia, arrivano le prime, sconfortanti notizie: Imola si è arresa al mortale nemico di Caterina, il duca Cesare Borgia, e ormai la fine della mia adorata signora è vicina. Le carte non mentono; adesso è uscita la Torre e nel rumore assordante dell' l'artiglieria rivedo la nostra fine e il nostro inizio. E la mente torna al passato che abbiamo condiviso, a partire dalla nostra infanzia nel castello di Milano, quando io, Dea, trovatella di origini oscure, venni accolta alla corte degli Sforza dal grande cuore di Bona, moglie di Galeazzo, per crescere con i suoi figli legittimi e illegittimi, e lì legai per sempre il mio destino a quello di Caterina, del cui cuore io sola conosco le pieghe più recondite. Ma le carte non mentono..."

Figlia illegittima del duca di Milano Galeazzo Maria Sforza e di Lucrezia Landriani, Caterina crebbe nella raffinata corte di Milano della seconda metà del Quattrocento. La sua affascinante vicenda personale e politica è raccontata in questo romanzo dalla voce della sua dama di compagnia, Dea, esperta lettrice di tarocchi. Mentre Dea cerca nelle sue carte il nome dell'assassino del marito di Caterina, lei sfida le convenzioni sociali in nome della passione e combatte contro chi vuole rubarle le terre e il titolo. Ma le carte di Dea non mentono, e mostrano un nome, quello dell'uomo che riuscirà a distruggerla, Cesare Borgia. 

«Una delle carte era stata accidentalmente capovolta, e vedendola ebbi un fremito di terrore. Fissandola, scorsi una miriade di cose fuggevoli, troppe per essere menzionate. La mia paura doveva essere palese perché quando alzai di nuovo lo sguardo le donne erano mute. “Qui ci sono vendetta, dolore e un grave tradimento. Dovete prestare attenzione, altrimenti verrà sparso del sangue».

mercoledì 22 agosto 2012

Lo smarrimento di Kafka

Tarocchi - Re di Coppe e Regina di Coppe

Mi sono un po' smarrito, ma non importa, perché lei forse mi ha accompagnato e ora siamo smarriti tutti e due.

- Franz Kafka, Lettere a Milena

mercoledì 15 agosto 2012

L'interpretazione del linguaggio simbolico e occulto dei Tarocchi



Queste straordinarie figure che celano, sotto un'apparente semplicità fatta di disegni, colori e qualche scritta, il più incredibile dei segreti: sono un'Intelligenza superiore che comunica con l'essere umano, senza intermediari, tramite un preciso Linguaggio occultato sotto forma di simboli.
 
Le chiavi di decodifica sono state intenzionalmente nascoste e custodite nel corso dei secoli, per evitarne l'alterazione e l'accusa di eresia. Per comprenderle è indispensabile conoscere l'esistenza di una struttura cifrata di codici e leggi che consente di stabilire la connessione con questa saggezza senza tempo.

Leggere i Tarocchi, quindi, significa dare voce a questo millenario alfabeto che si manifesta mediante la formulazione di vere e proprie frasi, simili in tutto e per tutto a quelle della scrittura propriamente intesa.

(dalla presentazione del libro "Il codice dei Tarocchi")

venerdì 10 agosto 2012

10 agosto: Stelle e desideri


10 agosto, è il giorno della Stella: bellezza, senso artistico, ottimismo, divinazione, amore romantico.

Alziamo lo sguardo, lasciamolo spaziare nel cielo, andiamo a caccia di stelle e affidiamo loro sogni e desideri...

mercoledì 8 agosto 2012

Voglio sapere per cosa si strugge il tuo cuore...



Non mi interessa sapere qual è il tuo mestiere.
Voglio sapere per cosa si strugge il tuo cuore,
e se hai il coraggio di sognare l’incontro con ciò che esso desidera.

Non mi interessa sapere quanti anni tu abbia.
Mi interessa sapere se correrai il rischio di fare la figura del pazzo per amore, per il tuo sogno, per l’avventura di essere vivo.

Non mi interessa sapere quali pianeti quadrano con la tua luna,
voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore,
se le difficoltà della vita ti hanno portato ad aprirti oppure…
a chiuderti in te stesso nel timore di soffrire ancora!

Voglio sapere se sei capace di stare nel tuo dolore,
tuo e mio, senza nulla fare per nasconderlo,
o allontanarlo o cristallizzarlo.

Voglio sapere se sei capace di stare nella gioia,
tua e mia, se puoi scatenarti nella danza e lasciare che l’estasi ti invada fino alla punta delle dita dei piedi o delle mani, senza esortarci ad essere prudenti, realisti, o consapevoli dei limiti umani.

Non mi interessa sapere se la storia che mi racconti è vera.
Voglio sapere se sei capace di deludere un altro
per restare fedele a te stesso, e non tradire mai la tua anima
a costo che altri ti chiamino traditore.

Voglio sapere se puoi essere di parola e quindi degno di fiducia.
Voglio sapere se se capace di trovare la bellezza
anche nei giorni in cui il sole non splende […]
e se puoi dare inizio alla tua vita sulle sponde di un lago
gridando: “Sì” al bagliore d’argento della luna piena.

Non mi interessa sapere dove vivi, né quanto denaro possiedi.
Voglio sapere se dopo una notte disperata di pianto,
sei capace di alzarti, così come sei, sfinito e con l’anima coperta di lividi, per metterti a fare quello che c’è da fare per i bambini.

Non mi interessa sapere chi conosci, né come mai ti trovi qui.
Voglio sapere se starai in piedi con me
al centro del fuoco, senza tirati indietro.

Non mi interessa sapere cosa hai studiato,né con chi e neppure dove.
Voglio sapere cosa ti sostiene da dentro
quando tutto il resto viene a mancare.

Voglio sapere se puoi stare solo con te stesso,
e se la tua compagnia ti piace veramente nei momenti di vuoto.

("L’invito" di Onah Mountain Dreamer – Sognatore delle montagne, anziano uomo di medicina nativo americano)

venerdì 3 agosto 2012

Non è strano che molte donne ce l'abbiano con gli uomini...



"In realtà non è strano che molte donne ce l'abbiano con gli uomini, e dicano che da loro hanno avuto solo fregature; ma succede perché è agli uomini, non alle donne, che chiedono le cose importanti". 

(Raul Montanari)

martedì 31 luglio 2012

L'Arcano XIII e La Ruota della Fortuna per chiudere e ricominciare

 
Tarocchi - L'Arcano XIII e La Ruota della Fortuna


Oggi è il 31 luglio, ultimo giorno di questo mese e come ogni "ultimo" si chiude un ciclo affinché il nuovo possa nascere. E mentre il mese volge al termine, la Luna sta raggiungendo il suo massimo splendore che avverrà il 2 agosto, giorno di Luna Piena.

L'Arcano XIII, uno degli Arcani più temuti del mazzo di Tarocchi, è una fine ma non è la Fine.
Non a caso non è l'ultimo della serie degli Arcani Maggiori, ma si trova poco oltre la metà.
Cosa significa?
Che sul nostro cammino c'è ancora molta strada da fare... che una parte di noi deve "morire" affinché possiamo rinascere.
Osservando bene l'Arcano, ci accorgiamo che è rosa carne, è vivo. Quell'Arcano vuole vivere ancora e per farlo ha bisogno di eliminare ciò che lo soffoca, che gli impedisce di andare avanti.
 Tagliamo via i rami secchi, eliminiamo le catene, chiudiamo una fase e accogliamo quella nuova, ci sorprenderà.

Solo ciò che è vivo è in continuo movimento.

venerdì 27 luglio 2012

Talvolta succede che due anime si incontrino per formarne una sola...



"Fra tutte le cose che le ho detto si ricordi solo questo. Talvolta succede che due anime si incontrino per formarne una sola. Allora dipenderanno per sempre l'una dall'altra. Sono inseparabili e non smetteranno di ritrovarsi, di vita in vita. Se nel corso di una di queste esistenze terrestri una metà si separa dall'altra, rompe il giuramento che le lega, le due anime allora si spegneranno. Non possono continuare il viaggio separate".

Marc Levy, La prossima volta



Sono Bianca Adriano, lettrice e interprete di Tarocchi.

Aiuto le persone a sbloccare la propria Vita, potenziare l'Intuito, decifrare i Messaggi dell'Anima.
Per farlo uso Terapie Olistiche Integrate: Tarocchi, Oracle Cards, Sciamanesimo, Chakra, Shiatsu, Meditazione Guidata.

Studiosa di Tarocchi come metodo di conoscenza di sé e come metodo di divinazione.

Tengo Corsi sui Tarocchi a tutti i livelli e faccio Consulti.

Per avere il tuo Consulto scrivi a biancaadriano1@gmail.com o telefona al 392.65.77.244

mercoledì 25 luglio 2012

Quando perdete il contatto con la quiete interiore...



"Quando perdete il contatto con la quiete interiore, perdete il contatto con voi stessi. Quando perdete il contatto con voi stessi, vi perdete nel mondo".

[Eckhart Tolle, Parole dalla quiete]

lunedì 23 luglio 2012

Ho letto il futuro a migliaia e migliaia di clienti...




"Ho letto il futuro a migliaia e migliaia di clienti negli ultimi ventidue anni, e so che le persone comuni vivono ogni giorno immerse nella magia. Siamo stati tutti portati da forze invisibili, contrarie alla ragione, in situazioni favorevoli alla realizzazione di un sogno tanto agognato. L'energia che simola la trasformazione è l'elemento che rende incantata la mappa della vostra vita".
Colette Baron-Reid

mercoledì 11 luglio 2012

Come scegliere tra due possibilità? Chiediamo consiglio ai Tarocchi...



Immaginiamo di avere davanti a noi due possibilità tra le quali scegliere e di non sapere quale può essere migliore per noi. Chiediamo consiglio ai Tarocchi per "vedere" come si sviluppano queste due opportunità, avere un suggerimento e fare la nostra scelta...

martedì 10 luglio 2012

I Tarocchi e le divinità dell'antica Grecia




Corrispondenza tra gli Arcani Maggiori dei Tarocchi e gli dei dell'antica Grecia.

Il Matto - Dioniso
Il Mago - Hermes
La Papessa - Persefone
L'Imperatrice - Demetra
L'Imperatore - Zeus
Il Papa - Chirone
L'Innamorato - Paride
Il Carro - Ares
La Giustizia - Atena
L'Eremita - Crono
La Ruota della Fortuna - Le Moire o le Parche
La Forza - Ercole
L'Appeso - Prometeo
L'Arcano XIII (La Morte) - Ade
La Temperanza - Iride
Il Diavolo - Pan
La Torre - Poseidone
La Stella - Pandora
La Luna - Ecate
Il Sole - Apollo
Il Giudizio - Hermes Psicopompo
Il Mondo - Ermafrodito

Qual è la tua Carta dei Tarocchi? L'hai già scoperto? Cercala qui

lunedì 9 luglio 2012

Il linguaggio segreto dei Tarocchi


 Tarocchi: Il Matto - La Temperanza - La Stella

Le settantotto carte che compongono il mazzo, ricchissime di raffigurazioni allegoriche, rappresentano dunque uno dei più antichi e completi sistemi divinatori: un insieme di simboli a cui appoggiarsi per innescare le doti paranormali di chiaroveggenza e precognizione che tutti, in una certa misura, possediamo naturalmente come eredità ancestrale.

Perché l'arte della cartomanzia, in pratica, non è che questo: la capacità di decodificare il complesso e organico linguaggio del simbolo, capace di far scattare, proprio in virtù della sua energia primordiale, meccanismi arcaici, reazioni, emozioni e poteri, ritenuti ormai perduti, retaggio di un'epoca in cui l'uomo viveva con il paranormale uno straordinario rapporto di dipendenza.

Il bisogno di sapere prima, di conoscere con un buon anticipo il momento di un ritorno, l'esito di una lotta, la direzione da prendere per ritrovare la caverna, ha sviluppato nell'essere umano una particolare sensitività, un'acuta attenzione al dettaglio, al segno, divenuto con il tempo simbolo, codice di un linguaggio misterioso quanto antico.

Laura Tuan, Il linguaggio segreto dei Tarocchi

giovedì 5 luglio 2012

Narra la leggenda: "...e così nacquero i Tarocchi"




Quando in tempi immensamente remoti, i Guardiani della Dottrina Segreta, gli iniziati depositari dei Misteri occulti, si resero conto che si avvicinava un tempo in cui tutti i loro insegnamenti sarebbero andati persi, cercarono un modo per salvare i principi essenziali della loro conoscenza sacra.
I membri del Consiglio proposero varie soluzioni. 
“Dipingiamo i testi degli assiomi sulle pareti di un tempio solido e antico”, suggerì il primo.
Ma gli altri conclusero che anche la costruzione più solida e forte non avrebbe resistito alle forze distruttive degli invasori e delle intemperie. 
“Incidiamo gli assiomi su delle lamine di un metallo resistente” propose il secondo.
E gli altri obiettarono che se fosse stato prezioso avrebbe attirato i ladri e diversamente si sarebbe arrugginito. 
Il terzo allora disse “Affidiamo gli Arcani a un uomo semplice e virtuoso che difenderà e trasmetterà il segreto in punto di morire a un altro uomo semplice e virtuoso.” 
Tutti ragionarono sul fatto che la vera semplicità è rara e la virtù è accessibile alla tentazione. 
Mentre discutevano il più giovane degli adepti prese la parola e disse “Approfittiamo allora dei vizi, dei peccati e delle passioni malvagie dell’uomo per conservare la nostra ricchezza. Li esprimiamo simbolicamente per mezzo di figure innocenti che moltiplicate all’infinito sazieranno la brama del gioco dell’uomo. Affidiamo alle forze del male la conservazione dei semi della Virtù che portano con sè la certezze delle salvezza e del bene del mondo”. 
Tutti approvarono la scelta saggia del giovane adepto e così nacquero i Tarocchi.


Frank Lind - How to Undertstant the Tarot

martedì 3 luglio 2012

Tarocchi, saggezza e misteri della nostra vita


Delle carte misteriose,
di cui si ignora la provenienza,
che compongono un libro...
un libro speciale...
...unico...
su cui sono scritte
le nostre vite

--§ i Tarocchi §--

giovedì 28 giugno 2012

"Non hai paura di farti leggere i Tarocchi?"



Da una chiacchierata con un'amica è nata l'idea di questo video. Quando racconta a qualcuno che lei si fa leggere i Tarocchi, spesso parte la domanda: "Ma non hai paura di farteli leggere? Di quello che puoi scoprire?". Lei risponde: "No, perché dovrei avere paura? Parlano di me, della mia vita, di quello che mi sta succedendo...". E da qui partono le mie considerazioni...

mercoledì 27 giugno 2012

Cosa offre una buona lettura dei Tarocchi?



"Una buona lettura conferma ciò che già sapete e su cui siete in cerca di conferme. Essa dovrebbe darvi ispirazione e speranza di proseguire nel vostro cammino, darvi spunti per spiegare perché le cose possono non andare come vorreste, mostrare una prospettiva obiettiva delle questioni che vi preoccupano o darvi chiarezza su cose che dovete conoscere in modo da poter andare avanti sicuri e in pace".

Colette Baron-Reid

martedì 26 giugno 2012

L'Eremita dei Tarocchi alla scoperta del segreto della vita



«Quella strana convinzione che le vicende che mi capitano abbiano un senso ulteriore, significhino qualcosa; che la vita con le sue vicende racconti qualcosa di sé, ci sveli gradatamente qualche suo segreto, stia davanti a noi come un rebus il cui senso è necessario decifrare, e le vicende che viviamo siano la mitologia della nostra vita e in questa mitologia stia la chiave della verità, e del mistero. Si tratta forse di un inganno? È possibile, è addirittura probabile, ma non riesco a sbarazzarmi del bisogno di decifrare continuamente la mia vita». 

Milan Kundera, “Lo scherzo”

giovedì 21 giugno 2012

mercoledì 20 giugno 2012

Il Sole dei Tarocchi e il Solstizio d'Estate



Oggi, 20 giugno 2012, alle 23:09 ci sarà il Solstizio d'Estate.
Il Sole è la carta dei Tarocchi che rappresenta l'Estate.
Con i suoi raggi illumina, scalda, mescolandosi con l'acqua feconda e dona la vita.

Per chi vuole propiziare e festeggiare questo evento attraverso qualche rituale può ricercare il contatto con la natura: immergersi nelle acque di una fonte o di un fiume, abbracciare un albero, sdraiarsi su un prato, contemplare il cielo, le stelle, danzare.
Se siete al mare, potete fare un bagno notturno, accendere un fuoco sulla spiaggia e guardare le fiamme che danzano libere. Voi siete quelle fiamme.
Potete fare una cena a base di frutta, bere delle tisane, purificarvi, sentirvi leggere.

La Natura è la vita. Noi siamo la vita. Ritorniamo a noi stessi.

martedì 19 giugno 2012

Tarocchi - Il Mondo è la tappa finale del nostro cammino...



"Non vi è nient'altro da fare che lasciarsi vivere. Aprire, rilassare, lasciare che il proprio spirito riposi, non accumulare più, non cercare più, liberarsi dal dubbio e dall'attesa, la spessa muraglia che impedirebbe alla pioggia e al sole di far germinare le sementi profonde che io avrò messo in te".

 - Daniel Odier -

martedì 12 giugno 2012

Tarocchi - Il vero, grande amore...



"Quando, dal profondo del tuo cuore, auguri spontaneamente a tutti gli esseri viventi di trovare la vera, duratura felicità, questo è vero, grande amore". 

- Dalai Lama -

lunedì 11 giugno 2012

L'amore mi sembra di tutte la cosa più importante...



"L'amore mi sembra di tutte la cosa più importante. Penetrare il mondo, spiegarlo, disprezzarlo, può essere opera di filosofi. A me importa solo di poterlo amare; a me importa solo di poter considerare me, tutti gli esseri e il mondo con amore, ammirazione e rispetto".
[Hermann Hesse, Siddharta]






Sono Bianca Adriano, lettrice e interprete di Tarocchi.

Aiuto le persone a sbloccare la propria Vita, potenziare l'Intuito, decifrare i Messaggi dell'Anima e del Corpo. Per farlo uso Terapie Olistiche Integrate: Tarocchi, Oracle Cards, Sciamanesimo, Chakra, Shiatsu, Meditazione Guidata.

Sono studiosa di Tarocchi come metodo di conoscenza di sé e come metodo di divinazione.

Tengo Corsi sui Tarocchi a tutti i livelli e faccio Consulti.

Per avere il tuo Consulto scrivi a biancaadriano1@gmail.com o telefona al 392.65.77.244

sabato 2 giugno 2012

Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?


Un'antica storia narra che...

Un contadino che abitava in un piccolo borgo sperduto e un giorno scoprì che la sua vacca, uscita dal recinto, era scomparsa. Mentre la cercava, s'imbatté nel vicino, che gli domandò dove stesse andando. Quando rispose che aveva perso la vacca, il vicino commentò scrollando il capo:"Che sfortuna".
"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" ribatté il contadino e proseguì la sua strada. Oltrepassati i campi coltivati, giunse sulle colline e qui trovò la sua vacca che pascolava tranquillamente accanto ad un magnifico cavallo. Ricondusse la vacca verso casa, e il cavallo gli venne dietro.
Il mattino seguente, il vicino venne per avere notizie della vacca. Vedendola di nuovo nel suo recinto accanto al magnifico cavallo, chiese al contadino che cosa fosse successo. Quando gli spiegò che il cavallo gli era venuto dietro, il vicino esclamò:" Che fortuna!".
"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" replicò il contadino e tornò alle sue faccende. Il giorno seguente suo figlio venne congedato dall'esercito e tornò a casa. Tentò immediatamente di salire in groppa al magnifico cavallo, ma cadde a terra e si ruppe una gamba. Il vicino, vide il giovanotto seduto sulla veranda con la gamba ingessata mentre il padre zappava l'orto e chiese che cosa fosse successo. Ascoltò scrollando il capo, e poi fece: Che sfortuna!".

"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" rispose il contadino riprendendo a zappare il suo orto.
L'indomani il reparto del giovanotto arrivò a passo di marcia per il sentiero. Nel corso della notte era scoppiata la guerra e gli uomini si recavano al fronte. Vedendo che il figlio non era in grado di andare con loro, il vicino si sporse oltre lo steccato e rivolgendosi al contadino che si trovava nel campo osservò che almeno gli era stata risparmiata la sciagura di perdere il figlio in guerra: "Che fortuna!" "Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" replicò il contadino riprendendo ad arare il campo.
Quella sera, il contadino e suo figlio si sedettero a tavola per cena, ma dopo aver mangiato appena qualche boccone il figlio rimase soffocato da un osso di pollo e morì. Al funerale, il vicino mise una mano sulla spalla del contadino e disse tristemente: "Che sfortuna!".
"Fortuna, sfortuna: Chi può dirlo?"replicò il contadino, deponendo un fascio di fiori accanto alla bara. Qualche giorno dopo il vicino venne da lui con la notizia che l'intero reparto di suo figlio era stato massacrato. " Tu almeno hai potuto essere accanto a tuo figlio quando è morto. Che fortuna! disse. "Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" rispose il contadino e si avviò al mercato... 

venerdì 25 maggio 2012

La Luna, la notte e l'anima



"La cosa più superba è la notte quando cadono gli ultimi spaventi e l'anima si getta all'avventura".

 [ Alda Merini ]

martedì 22 maggio 2012

Ciascuno è unico al mondo



"Ciascuno deve sapere e ricordare che, nel modo in cui è fatto, è unico al mondo, e che mai è esistito un suo uguale, perché se ci fosse stato un suo uguale non gli occorrerebbe essere. Ma in verità ciascuno è una cosa nuova al mondo, e deve rendere compiuta la sua peculiarità".

[ Martin Buber, Storie e leggende chassidiche ]

giovedì 17 maggio 2012

Conoscersi attraverso i Tarocchi: il Counselling Tarologico



I Tarocchi parlano il linguaggio della nostra anima, del nostro sé più profondo.

Attraverso le carte possiamo giungere a una maggiore comprensione di noi stessi, di chi siamo veramente e cosa vogliamo, al di là delle vicende quotidiane che tendono a distrarci, a portarci lontano da noi.

Quando abbiamo un problema o siamo in crisi, perdiamo i nostri punti di riferimento e non sappiamo cosa fare.
C'è un nostro sé profondo che sa dove portarci, impariamo ad affidarci a lui.

Con l'aiuto dei Tarocchi possiamo intraprendere un viaggio dentro di noi, sciogliere i nodi del passato, percepire la verità al di là delle apparenze, imparare a liberarci dai condizionamenti, acquisire maggiore coscienza di noi, riconoscere i nostri reali bisogni, imparare ad ascoltare i messaggi della nostra anima e lasciarci guidare da lei.

Ogni carta, dal Matto fino al Mondo, è un "luogo" in noi da esplorare.
Ogni carta ci fornisce l'ispirazione e diventa uno spunto e una tappa per parlare di noi stessi, per ricostruire la nostra mappa interiore, dare un corso positivo alla nostra vita.

Non è un corso sui Tarocchi, si tratta di un percorso di Counselling Tarologico.

Come intraprendere questo cammino? Attraverso degli incontri individuali che conduco anche a distanza tramite Skype, facebook o al telefono, su appuntamento.

Su di me


Ciao, sono Bianca Adriano.

Aiuto le persone a Sbloccare la propria Vita, Potenziare l'Intuito, decifrare i Messaggi dell'Anima, connettersi con i propri Spiriti Guida, Maestri e Angeli.
Uso Terapie Olistiche Integrate: Tarocchi, Oracle Cards, Sciamanesimo, Chakra, Shiatsu, Meditazione Guidata

Per un Consulto o un percorso insieme chiamami al
scrivi a biancaadriano1@gmail.com